L’altra metà del cielo/ Su Rete 4 il film con Adriano Celentano e Monica Vitti

- Matteo Fantozzi

L’altra metà del cielo in onda su Rete 4 oggi, 30 giugno, dalle 16.50. Protagonisti di questa commedia italiana sono Adriano Celentano e Monica Vitti.

altra meta cielo 2022 film 640x300
L'altra metà del cielo

L’altra metà del cielo, film di Rete 4 diretto da Franco Rossi

L’altra metà del cielo va in onda su Rete 4 oggi, giovedì 30 giugno 2022, a partire dalle 16.50. Si tratta di una commedia italiana del 1977 distribuita da P.I.C. e prodotto da Plexus. La regia è di Franco Rossi, in 40 anni di carriera ha diretto 33 film di cui ne ha curato anche la sceneggiatura. Il regista è morto il 5 giugno 2000 all’età di 81 anni con l’amarezza di non aver potuto esaudire uno dei suoi sogni: rappresentare l’Iliade in versione televisiva. Dopo aver conseguito la laurea in legge, ha lavorato per qualche tempo in radio. Negli anni ‘50 e ‘60 ha diretto alcune commedie, tra cui Il seduttore con protagonista Alberto Sordi. Nel 1961 ha vinto il Premio Speciale David di Donatello per Odissea nuda.

Il cast è arricchito dalla presenza di Monica Vitti e Adriano Celentano con la partecipazione di Gianfranco Barra e Mario Carotenuto. Monica Vitti in 67 anni di carriera ha interpretato 57 film. Nel 1995 al Festival di Venezia le è stato consegnato il Premio Leone d’Oro alla carriera. Ha vinto tra l’altro cinque Premi David di Donatello come migliore attrice protagonista per Amori miei, L’anatra all’arancia, Polvere di stelle, Ninì Tirabuscò la donna che inventò la mossa, La ragazza con la pistola. Adriano Celentano è nato prima come cantante e poi come attore.

È soprannominato “Il Molleggiato” e la canzone con cui ha esordito è stata Il tuo bacio è come il rock. Durante la sua carriera da attore ha vinto due David di Donatello e un Nastro d’Argento come migliore colonna sonora per Yuppi Du. L’opera è ispirata al romanzo scritto da Jacques Deval dal titolo Romanzero. Il film nel 1977, anno della sua messa in programmazione, è stato candidato ai Nastri d’Argento come migliore attrice protagonista a Monica Vitti.

L’altra metà del cielo, la trama del film: la storia di un prete e di una prostituta

L’altra metà del cielo racconta la storia di un prete e di una prostituta. Per la prima volta il diavolo e l’acqua santa intraprendono un viaggio insieme tra tentazioni, sensi di colpa e voglia di cambiare. Tutto ha inizio all’aeroporto di Fiumicino dove don Vincenzo interpretato da Adriano Celentano conosce Susy Macaluso (Monica Vitti), una giovane prostituta che non rivela al sacerdote la sua identità. Il destino vuole che il loro viaggio ha la stessa destinazione, difatti si ritrovano a Woolgoolgaringa, un villaggio dell’Australia dove vivono principalmente italiani. Il sacerdote è arrivano sul posto per dedicarsi a una missione, mentre la donna è giunta sul luogo per allietare le serate dei lavoratori della miniera.

Quando il giovane sacerdote capisce qual è la professione della ragazza, decide di rimetterla sulla retta via e lo fa usando qualsiasi mezzo. Tra i tanti metodi che usa per raggiungere il suo scopo c’è quello di dormire per una notte nello stesso letto con la ragazza senza farsi tentare dalle sue movenze. Non solo ma prenderà a pugni anche il suo protettore. Nonostante la rissa è stata fatta per il raggiungimento di un giusto scopo, il sacerdote viene rispedito in Italia e dovrà lasciare la missione. Il suo obiettivo alla fine riuscirà a raggiungerlo, perché Susy toccata nel cuore deciderà di seguirlo.







© RIPRODUZIONE RISERVATA