LARISSA IAPICHINO/ Fiona May sperava non facesse salto in lungo (Che tempo che fa)

- Stella Dibenedetto

Larissa Iapichino insieme alla madre Fiona May è stata ospite di Che tempo che fa. Alcune rivelazioni delle due e tante immagini di successo

larissa iachipino min
Larissa Iachipino - Foto Instagram

L’ingresso in studio di Fiona May e Larissa Iapichino a Che tempo che fa è avvenuto sulle note di “We are the champions” dei Queen. Luciana Littizzetto ha fatto notare che tutte le kinder fetta al latte mangiate dalla ragazza sono evidentemente servite molto. Madre e figlia sono tra l’altro molto eleganti. Vengono mostrate delle immagini dei salti di Larissa e Fiona racconta che è molto agitata quando segue la figlia. La Iapichino spiega che da piccola non ne voleva proprio sapere dell’atletica, ma poi ha voluto provare. La May sperava che la figlia scegliesse un’altra specialità e non la sua. Del resto sarà sempre vista come la figlia di Fiona May, quanto meno in questa giovane età, e saranno inevitabili i paragoni tra le sue gare e i trofei vinti dalla madre. Larissa viene poi invitata da Fazio a lanciare un video con le immagini dei successi della madre. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

I SUCCESSI DI LARISSA IAPICHINO

Larissa Iapichino ha soli 17 anni, ma ha tutte le possibilità per scrivere pagine importanti dell’atletica italiana esattamente come ha fatto mamma Fiona May. Cresciuta a pane e atletica, infatti, Larissa ha già portato a casa la prima medaglia importante vincendo l’oro nel salto in lungo agli Europei Under 20 di Boras. Bellissima, felice e serena della scelta fatta, Larissa, ospite della nuova puntata di Che tempo che fa, racconta le emozioni provate con la vittoria di un titolo così importante e la reazione di mamma Fiona. Dopo aver vinto l’ora, su Instagram, la figlia di Fiona May, ha scritto: “Non mi aspettavo assolutamente un risultato del genere. E’ stato un onore vestire ed onorare così la maglia azzurra e sopratutto aver fatto parte di una super squadra nonché miglior spedizione italiana di sempre!”.

LARISSA IAPICHINO, IL MESSAGGIO DI MAMMA FIONA MAY: “DEVE CONTINUARE A STUDIARE”

Quella di Larissa Iapichino è stata una scelta sportiva molto coraggiosa, La 17enne, infatti, ha deciso di cimentarsi nella stessa disciplina della madre nonostante fosse consapevole dei paragoni che avrebbero fatto gli addetti ai lavori. “Una scelta molto coraggiosa”, ha dichiarato Fiona May ai microfoni del Corriere dello Sport a cui ha spiegato di voler comunque vedere la figlia portare avanti gli studi. Consapevole di quanto sia difficile coinciliare lo studio con gli allenamenti, Fiona May spiega che un grosso aiuto deve arrivare dalla scuola e dalle istituzioni. “La scuola che frequenta Larissa ha capito subito che lei è una studentessa che vuole studiare e allenarsi. Non è facile, perchè non tutte le scuole lo fanno. Lo sport è importante perchè se togli questa possibilità ci sono molti ragazzi che lasciano lo sport oppure ci sono ragazzi che portano avanti la carriera sportiva, ma non studiano e quando la carriera finisce, cosa fai?“, aggiunge ancora l’ex campionessa. Il desiderio di Fiona May, dunque, è che la figlia Larissa non abbandoni lo sport e riesca anche a laurearsi.

LARISSA IAPICHINO: L’AMORE COL FIDANZATO MATTEO MELLUZZO

Nella vita di Larissa Iapichino non manca l’amore. La 17enne, infatti, è fidanzata con Matteo Melluzzo, sprinter della Milone Siracusa, argento agli Europei Under 20. I due hanno trascorso l’estate insieme in Sicilia e sui social si mostrano spesso insieme, uniti e innamorati. A legarli, dunque, non c’è solo l’amore, ma anche la passione per lo sport che li spinge ad allenarsi insieme e a condividere anche i duri allenamenti. Ai microfoni de La Sicilia, infatti, Larissa durante le vacanze, ha dichiarato: “con Matteo oltre a godermi il mare e le bellezze di Siracusa e della Sicilia, ci stiamo allenando senza grandi tensioni e senza grandi carichi visto che a fine settembre con la mia società, l’Atletica Firenze Marathon, parteciperò alla finale scudetto allieve dove correrò i 400 ostacoli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA