LAVORO/ Epifani (Cgil): pronti allo sciopero generale

- La Redazione

Il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, ha detto oggi a Perugia che il suo sindacato è pronto allo sciopero generale

Epifani_GuglielmoR400

LAVORO – Epifani (Cgil): pronti allo sciopero generale – Il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, ha detto oggi a Perugia che il suo sindacato è pronto allo sciopero generale. Ai giornalisti, a margine della riunione regionale dei quadri e delegati della Cgil, ha spiegato:  “Abbiamo fatto la grande manifestazione di sabato della Fiom e della Cgil. Continueremo il 27 novembre con un’altra grande manifestazione di tutto il popolo della Cgil in piazza San Giovanni per protestare contro le scelte del governo e chiedere risposte ai problemi della cassa integrazione, alla politica industriale, per dire no all’attacco ai diritti. Se non avremo risposte, siamo tutti pronti allo sciopero generale».

Epifani ha anche spiegato che partirà dalle richieste già da domani, nell’incontro che si terrà con Tremonti riguardo la riforma del fisco. “Ci vogliono fatti e non parole”, ha detto, spiegando anche che “il prelievo del fisco per i lavoratori dipendenti e per i pensionati è l’unico che cresce, e questo non va bene”.

Continua

Epifani ha poi analizzato il momento particolare che vive il mondo sindacale italiano con queste parole: “È strano che in tutta Europa tutti assieme facciano le battaglie in difesa dei diritti, o delle pensioni, o dell’occupazione, invece in Italia abbiamo una divisione sindacale”. “se tu fai proposte sul lavoro, dovrebbero essere proposte che anche le altre organizzazioni sindacali condividono. È nella crisi che bisognerebbe restare uniti, cosa che in Italia stranamente non accade”.

Epifani non ha risparmiato una frecciatina a Cisl e Uil quando ha detto: “Gli unici che combattono, come in Europa, siamo noi e gli altri finora non hanno fatto niente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori