RIFORMA PENSIONI/ Giovannini: uscite anticipate con il contributo di Stato, aziende e lavoratori

- La Redazione

Anticipare l’età pensionabile “con il contributo anche da parte delle aziende”. E’ il provvedimento a cui sta pensando il ministro Giovannini e che verrà presentato alle parti sociali

Giovannini_Enrico_DitoR439
Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini (InfoPhoto)

RIFORMA PENSIONI. Anticipare l’età pensionabile “con il contributo anche da parte delle aziende”. E’ il provvedimento a cui sta pensando il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, annunciato a margine di una conferenza stampa all’Inail. Rispondendo a una domanda sulle misure da poter attuare per andare in pensione anticipatamente e soprattutto per evitare che si venga a creare un nuovo caso esodati, come dopo la riforma Fornero, Giovannini ha fatto sapere che il governo sta “lavorando sugli aspetti tecnici” di questa ipotesi. L’idea, ha spiegato il ministro, è di avere “la contribuzione di tutti e tre i soggetti”, quindi lavoratori, impresa e Stato, all’interno di uno “strumento flessibile” in funzione “della condizione soggettiva del lavoratore”. Il piano, che verrà presto presentato alle parti sociali, dovrà però essere “robusto dal punto finanziario e giuridico”, ha concluso Giovannini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori