Sciopero oggi / 16 novembre 2017, settore Tlc e del credito in protesta

- Silvana Palazzo

Sciopero oggi, 16 novembre 2017: settore Tlc e del credito in protesta. Le ultime notizie sulle agitazioni, le modalità indette dai sindacati e le aziende coinvolte

ufficio_lavoro_lapresse
Lapresse

Proseguono oggi gli scioperi nel settore delle telecomunicazioni. Oggi è l’ultima giornata per quello che coinvolge l’azienda Ericsson Telecomunicazioni SpA e che è stato proclamato da Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil. Anche oggi, dunque, i lavoratori sciopereranno astenendosi dalle prestazioni straordinarie e della reperibilità. Lo sciopero che invece coinvolge Poste Italiane SpA, indetto dai sindacati arteCobas Pt-Cub-Usb, prevede invece astensione da ogni prestazione accessoria. Due scioperi invece oggi coinvolgono secondo modalità diverse Telecom Italia SpA: quello proclamato da FlmUniti-Cub prevede 2 ore a fine turno e sospensione dello straordinario, reperibilità e tutte le prestazioni aggiuntive, quello indetto da Snater blocco degli straordinari, prestazioni aggiuntive, ore viaggio e franchigia. Sciopero anche nel settore del credito. Coinvolti aIcbpi SpA, Cartasi SpA, Help Line SpA, Oasi SpA: i sindacati Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unisin hanno proclamato lo sciopero del lavoro straordinario.

OSP CUB TRASPORTI, LE NOVITÀ SULLO SCIOPERO

Lo sciopero del personale della società Cas, addetto all’esazione pedaggi delle tratte autostradali A18 e A20, è stato invece momentaneamente sospeso. L’agitazione, proclamata da Osp Cub Trasporti, è cominciata il 9 novembre e doveva proseguire fino al 29 novembre con la seguente modalità: 30 minuti di astensione dal lavoro per ognuno dei tre turni lavorativi. I disagi nel settore della circolazione e sicurezza stradale non sono mancati, anche a causa della massiccia partecipazione dei lavoratori allo sciopero, anche non aderenti alla CUB. Proprio questi aspetti sono risultati decisivi per sbloccare la situazione, che ora è in divenire, visto che è in programma un incontro oggi, giovedì 16 novembre, per affrontare gli ultimi temi per arrivare ad un accordo. E quindi «il direttivo della CUB Trasporti in attesa della definitiva conclusione positiva, sospende momentaneamente lo sciopero atto».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori