Sciopero oggi 20 dicembre 2017/ Poste e Telecomunicazioni, Malo annuncia mobilitazione e presidio a Firenze

- Silvana Palazzo

Sciopero oggi 20 dicembre 2017: Poste e Telecomunicazioni, Malo annuncia mobilitazione e presidio a Firenze. Ultime notizie sulle agitazioni e astensioni dal lavoro proclamate dai sindacati

sciopero_sindacati_lavoro_cgil_cisl_uil_protesta_lapresse_2017
Cgil, Cisl e Uil (Lapresse)

Malo in sciopero oggi, mercoledì 20 dicembre 2017. La crisi della ditta di cashmere di Campi Bisenzio è al centro di un incontro in Regione Toscana con la presenza dei vertici aziendali. La mobilitazione è stata proclamata da Filctem Cgil e Femca Cisl Firenze e avrà durata di 8 ore, in concomitanza con l’incontro e con il presidio a Firenze, in piazza del Duomo, «per dire chiaramente chei lavoratori non intendono accettare ancora false promesse». I termini per la presentazione del piano concordatario sono scaduti, peraltro i sindacati dicono di non conoscere il piano, quindi chiedono di sapere «quali saranno le garanzie finanziarie, i progetti di rilancio degli stabilimenti e della rete commerciale». Per questo è stato organizzato l’incontro. «Dopo anni di incertezze abbiamo bisogno di un piano di rilancio affidabile, sono finiti i tempi in cui potevamo dare affidamento all’attuale proprietà senza le opportune verifiche, sono state troppe le promesse disattese». In una fase delicata come questa, «non sono arrivati i capitali necessari e promessi anche attraverso la stampa».

SCIOPERO OGGI, POSTE E TELECOMUNICAZIONI: MODALITÀ

In programma nella giornata di oggi, mercoledì 20 dicembre 2017, ci sono anche altri scioperi. Sono quattro e riguardano il settore delle Telecomunicazioni e di Poste-Comunicazioni, tutti a rilevanza nazionale. Per quanto riguarda quello proclamato dal sindacato Snater per i lavoratori dell’azienda Telecom Italia SpA – Tim SpA, è previsto uno sciopero di 120 minuti a fine turno per 119 Full Time e AOA Tecnici On Field, di 90 minuti a fine turno per il restante personale, fermano restando poi il blocco degli straordinari,prestazioni aggiuntive,reperibilità e franchigia. Stesse modalità per lo sciopero proclamato dal sindacato Cisal-Comunicazione. I sindacati Cobas Pt-Cub-Usb e Cobas del Lavoro Privato, invece, hanno proclamato anche per oggi uno sciopero che riguarda i lavoratori di Poste Italiane SpA. La modalità della mobilitazione organizzata dalle sigle sindacali prevede l’astensione dal lavoro straordinario e dalle prestazioni aggiuntive.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori