Concorso Polizia Penitenziaria/ Bando per 754 allievi agenti: requisiti e scadenza

- Silvana Palazzo

Concorso Polizia Penitenziaria: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando per 754 allievi agenti. Ecco requisiti, scadenza e tutte le informazioni utili

carcere_poliziapenitenziariaR439
Immagini di repertorio (Lapresse)

È stato pubblicato il bando del concorso per 754 allievi agenti della Polizia Penitenziaria. La selezione è aperta anche ai civili ma fino a 27 anni di età (quindi non devono essere stati compiuti 28 anni) e in possesso del diploma di maturità. Per i militari e congedati il limite massimo di età è sempre di 27 anni, ma il titolo di studio richiesto è la licenza media. I posti a concorso sono suddivisi in 302 per i civili, di cui 226 uomini e 76 donne, e 452 ai militari in servizio o congedo (VFP1/VFP4), di cui 340 uomini e 112 donne. Per il calendario delle prove è necessario aspettare il 20 maggio 2019, giorno in cui verrà pubblicato il relativo avviso riguardante il diario d’esame del concorso con la banca dati dei quiz. I principali requisiti richiesti ai candidati per la partecipazione al concorso per 754 allievi agenti della Polizia Penitenziaria sono: cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia penitenziaria, e quello dell’età sopra riportato.

CONCORSO POLIZIA PENITENZIARIA

Con la pubblicazione di oggi sulla Gazzetta Ufficiale del bando di concorso per 754 allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria, indetto l’11 febbraio, prosegue l’impegno del Ministero della Giustizia per «potenziare le risorse di personale degli agenti in servizio presso l’amministrazione penitenziaria». Le domande per partecipare al concorso potranno essere inoltrate da domani 6 marzo fino al 4 aprile p.v. e dovranno essere redatte solo con modalità telematiche sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia. Le date e il luogo di svolgimento delle prove di selezione saranno pubblicati sul portale istituzionale del Ministero appunto il 20 maggio. Nel bando, che potete visualizzare cliccando qui, sono specificati tutti i requisiti, come quelli fisici. Si fa riferimento ad una sana e robusta costituzione fisica, ad una specifica composizione corporea, ad un normale senso cromatico e luminoso, al visus naturale, alla funzione uditiva e all’apparato dentario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA