NOIPA, STIPENDIO MAGGIO 2019: OGGI PAGAMENTO/ Cedolino: accredito supplenti 28 maggio

- Niccolò Magnani

NoiPa, pagamento stipendio maggio 2019: cedolino già online, oggi l’accredito su conto corrente. Le scadenze e gli arretrati: il 28 maggio via ai supplenti

noipa cedolino stipendi
NoiPa cedolino, pagamento stipendi

È oggi il giorno del pagamento degli stipendi della Pubblica Amministrazione sui conti correnti dei singoli lavoratori: il cedolino NoiPa segnala poi, nell’area personale, tutti i dettagli con eventuali conguagli e trattenute sullo stipendio di maggio (e arretrati). Sempre sul portale NoiPa viene annunciato che sarà martedì 28 maggio 2018 la data di esigibilità per l’accreditamento dei pagamenti relativi all’emissione speciale del 17 maggio per il personale supplente breve e saltuario e i volontari VV.F: come spiegano i tecnici del Mef, «L’emissione ha interessato i contratti che alla data del 17 maggio siano stati autorizzati dalle segreterie scolastiche e per i quali, contestualmente, il sistema della Ragioneria generale dello Stato abbia verificato la disponibilità di fondi sui relativi capitoli di spesa». Si ricorda per questo motivo che gli istituti di credito – come previsto dalla normativa SEPA – possono effettuare gli accreditamenti degli stipendi sui singoli conti correnti dalle 00.00 fino alle 24.00 del medesimo giorno.

NOIPA, PAGAMENTO STIPENDI IL 23 MAGGIO

Domani, 23 maggio 2019, come da tradizione scatterà il pagamento dello stipendio di maggio per i lavoratori della Pubblica Amministrazione su conto corrente: da giorni è già disponibile il cedolino sul portale del NoiPa – all’interno della propria area riservata – in merito allo stipendio di maggio e ad eventuali arretrati/trattenute sul proprio profilo. Come già anticipato dal NoiPa, nello stipendio del mese di maggio saranno applicati gli arretrati derivanti dal conguaglio dell’elemento perequativo: gli arretrati vengono identificati all’interno del cedolino con i codici 4PA/4PB – ARR. PEREQUATIVO CCNL 2016/2018 AC/AP. L’intera operazione ha lo scopo di regolarizzare tutte le casistiche particolari, successive alla data del 28 settembre 2019, in merito Ricostruzioni di carriera; Inserimento di riduzioni economiche che abbattono il 100% della retribuzione fissa per periodi superiori ai 15 giorni nell’arco dello stesso mese; Nuove attivazioni con generazione di rate pregresse o riattivazioni.

NOIPA, CEDOLINO E SCADENZE DI MAGGIO

Ricordiamo che quello di maggio è l’ultimo stipendio formulato dal Mef e pubblicato sul NoiPa prima del leggero aumento previsto per l’indennità di vacanza contrattuale: essa sarà erogata in base all’anzianità di servizio, differenziandosi in base allo step stipendiale di ogni singolo lavoratore della Pubblica Amministrazione. Anche qui, come anticipava già il NoiPa con un messaggio dello scorso 7 maggio, «Si comunica che per il personale del comparto Istruzione e Ricerca, a decorrere dalla mensilità di Giugno 2019, l’indennità di vacanza contrattuale sarà adeguata in funzione dell’anzianità di servizio, così come previsto dalla legge 30 dicembre 2018 n. 145, c. 440, art. 1 e confermato dalla Ragioneria Generale dello Stato successivamente alla prima applicazione (msg NoiPa 031 del 26/03/2019)». Contestualmente, saranno liquidati eventuali arretrati relativi ai mesi di aprile e maggio 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA