CLAUDIO LOTITO QUERELA LE IENE/ Caso Zarate, il programma “Non abbiamo diffuso video”

- Silvana Palazzo

Lazio, il presidente Claudio Lotito querela Le Iene per il servizio sul caso Zarate. “Non abbiamo diffuso video, da chi è arrivato?” replica il programma

lazio lotito zarate le iene
Claudio Lotito, il Presidente della Lazio (LaPresse)

Dopo il comunicato di Claudio Lotito, non si è fatta attendere la replica de “Le Iene” al presidente della Lazio riguardo il caso Zarate, cioè la vicenda del presunto parziale pagamento in nero dell’attaccante. Il programma ha premesso che il servizio, che andrà in onda domani in prima serata, «racconta il presunto parziale pagamento in nero dell’asso argentino Zarate». In merito alla nota che è stata diffusa nel pomeriggio per spiegare i motivi della sua mancata risposta all’inviato Filippo Roma si legge che ha visionato con i suoi legali il servizio. «Le Iene ovviamente se ne dolgono, sarebbe stata una buona occasione per chiarire tutti i punti, ma riteniamo vada chiarito quel virgolettato “dolosamente diffuso”». A tal proposito, Le Iene fa sapere di non aver diffuso nulla, per questo chiede: «Da chi è arrivato a Lotito e ai suoi legali il nostro filmato fraudolentemente diffuso e dolosamente scaricato in spregio ed in danno ai nostri diritti?». (agg. di Silvana Palazzo)

LAZIO, LOTITO QUERELA “LE IENE” PER CASO ZARATE

Claudio Lotito è disposto a portare “Le Iene” in tribunale per il caso Zarate. Mentre in Federazione c’è un’indagine aperta sul tesseramento del giocatore, dopo le anticipazioni del programma, arriva il comunicato del presidente della Lazio. Lotito dichiara di aver «visionato con i legali il servizio de “Le Iene”, che peraltro è stato già dolosamente diffuso sul web e sui giornali, provocando alla mia persona e alla S.S. Lazio S.p.A., società quotata in Borsa, gravissimi danni». Il patron biancoceleste non ritiene «di conferire ulteriore risonanza» con la sua partecipazione. Ma ci tiene a precisare che «i contenuti lì rappresentati sono del tutto inattendibili e infondati», motivo per il quale «i responsabili saranno chiamati a rispondere nelle competenti sedi penali e civili». Insomma, la battaglia è aperta. Domani, dunque, sarà interessante capire se “Le Iene”, come promesso, trasmetteranno il video che avevano deciso di fermare per dare la possibilità proprio a Claudio Lotito di replicare.

LOTITO CONTRO LE IENE PER IL CASO ZARATE

Il presidente della Lazio Claudio Lotito ha deciso di non rispondere al programma “Le Iene” in merito all’inchiesta che lo vede accusato dall’agente di Zarate, Luis Ruzzi, di mancati pagamenti dello stipendio al calciatore argentino. Nel servizio realizzato dal programma da Filippo Roma sono raccolte le dichiarazioni dell’agente in cui si evidenziano presunte irregolarità nelle modalità di pagamento dello stipendio, con possibili violazioni della disciplina fiscale e di redazione dei bilanci delle società professionistiche. L’inchiesta sportiva riguarda Zarate e il legale rappresentante del club, quindi il presidente Claudio Lotito. Il servizio del programma Mediaset venne poi rimandato. «Riteniamo giusto dare un diritto di replica al presidente della Lazio. Nel caso in cui Lotito non volesse cogliere quest’opportunità, il servizio sarà regolarmente in onda martedì 2 giugno». E quindi domani dovrebbe andare in onda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA