Lazio qualificata agli ottavi/ Finisce 2-2 con il Bruges: secondo posto col brivido!

- Claudio Franceschini

Lazio qualificata agli ottavi di Champions League: all’Olimpico basta un 2-2 contro il Bruges per centrare l’obiettivo con il secondo posto nel gruppo F, il Dortmund vince in Russia.

Immobile gol Lazio Dortmund lapresse 2020 640x300
Lazio vicina alla qualificazione agli ottavi di Champions League (Foto LaPresse)

LAZIO QUALIFICATA AGLI OTTAVI: BASTA IL 2-2

Con il brivido, la Lazio è qualificata agli ottavi di Champions League: arriva seconda nel gruppo F alle spalle del Borussia Dortmund, che aveva già centrato l’obiettivo ma doveva ancora blindare il primo posto. Lo ha fatto rimontando e battendo lo Zenit, grazie ai gol di Piszczek e dell’ex Witsel; la partita vera si giocava però all’Olimpico, dove la Lazio è stata in superiorità numerica per quasi un’ora (espulso Sobol nel finale di primo tempo) ma ha comunque incassato la rete del pareggio dal Bruges, autore Vanaken che aveva segnato anche all’andata. Subendo un’altra rete i biancocelesti sarebbero stati eliminati a favore dei belgi, dunque il finale di partita è stato caratterizzato da grande tensione; alla fine comunque i ragazzi di Simone Inzaghi hanno portato a casa il risultato chiudendo il girone con 10 punti, frutto di due vittorie e quattro pareggi. Agli ottavi da imbattuta, la Lazio sa che tra i potenziali avversari figurano Bayern, Manchester City, Liverpool e Chelsea; ne restano da definire tre, che potrebbero diventare solo due qualora la Juventus riuscisse a centrare il primo posto nel gruppo G. Intanto però il più è fatto: la Lazio ha archiviato l’obiettivo, diventando la seconda squadra italiana a passare il girone di questa Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO SI QUALIFICA AGLI OTTAVI SE: INTERVALLO

Primo tempo davvero interessante allo stadio Olimpico, Lazio al momento qualificata agli ottavi di Champions League ma girandola di emozioni che deve mettere in guardia i biancocelesti, perché il Bruges è arrivato a Roma per giocarsela. Pronti via, Joaquin Correa sblocca il risultato e porta la Lazio in vantaggio; la reazione dei belgi però è veemente e si traduce nel pareggio di Vormer appena 4 minuti più tardi. I capitolini però sentono che la qualificazione è vicina, e allungano nuovamente le mani sulla partita: al 27’ arriva un altro rigore, lo trasforma come sempre Ciro Immobile che riporta avanti la sua squadra. Giunti all’intervallo, il Bruges avrebbe bisogno di due gol per ottenere la qualificazione agli ottavi di Champions League; la Lazio ha vinto 3-1 entrambe le partite casalinghe nel gruppo F e anche stasera si è messa nelle condizioni di replicare il risultato. In più, per Simone Inzaghi arrivano ottime notizie anche da San Pietroburgo: Driussi ha sbloccato la partita a favore dello Zenit, con la vittoria biancoceleste e il mancato successo del Borussia Dortmund la Lazio sarebbe anche prima nel girone, una ragione in più per continuare a giocare come se non fosse successo nulla e portare a casa il doppio risultato. (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO SI QUALIFICA SE: SI GIOCA!

Siamo pronti a vivere Lazio Bruges, e dunque a scoprire se i capitolini riusciranno a qualificarsi agli ottavi di Champions League. Un rapido sguardo alla situazione della fase a gironi ci dice che ci sono già alcune squadre certe del primo posto: nello specifico stiamo parlando di Bayern Monaco, Manchester City, Liverpool e Chelsea. Le altre, verosimilmente per quella che è il contesto a 90 minuti dal termine della prima fase, potrebbero facilmente essere Real Madrid, Barcellona e Psg: in qualunque caso si tratterebbe di veri e propri squadroni, con i quali la Lazio non partirebbe favorita anche se potrebbe giocarsela a viso aperto. Le potenziali sorprese sono comunque ancora Juventus (ma sappiamo che dovrà vincere al Camp Nou con tre gol di scarto), Borussia Monchengladbach e una tra Manchester United e Lipsia; vincendo il gruppo F la Lazio potrebbe avere una rosa di avversarie ridotte non potendo incrociare i bianconeri ed eventualmente Atalanta e Inter qualora si qualificassero agli ottavi, dunque le potenziali avversarie ora come ora sarebbero Porto e Siviglia tra quelle già certe della loro posizione, poi eventualmente ancora Red Devils o tedeschi della Red Bull. Decisamente un altro contesto, ma si vedrà: per il momento lasciamo che a parlare sia il campo, allo stadio Olimpico si comincia a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO SI QUALIFICA SE: PRIMO POSTO POSSIBILE!

La Lazio è vicina alla qualificazione agli ottavi di Champions League, e può ancora ottenere il primo posto nel gruppo F. Come abbiamo visto infatti i biancocelesti inseguono il Borussia Dortmund ad un punto di distanza, e hanno anche il vantaggio della doppia sfida vista la vittoria dell’Olimpico e il pareggio del Signal Iduna Park. Dunque, la squadra di Simone Inzaghi può effettuare il sorpasso ai danni dei tedeschi e può farlo in due modi: vincendo, e allo stesso tempo registrando un mancato successo dei gialloneri, oppure pareggiando ma con contemporanea sconfitta del Dortmund. Certo, la squadra di Lucien Favre è abbastanza tranquilla: vero che affronta una trasferta in Russia e questo non è mai banale, ma è altrettanto vero che lo Zenit ha disputato un girone pessimo e, perdendo in casa del Bruges la scorsa settimana, è aritmeticamente tagliato fuori dalla possibilità di retrocedere in Europa League. La Lazio ovviamente si accontenterà di qualificarsi agli ottavi di Champions League, se poi dovessero arrivare buone notizie da San Pietroburgo sarebbe certamente tutto di guadagnato, anche perché il sorteggio potrebbe essere molto più malleabile… (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO SI QUALIFICA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE SE…

Per la Lazio è arrivato il momento della verità: alle ore 18:55 di martedì 8 dicembre andrà a caccia della qualificazione agli ottavi di Champions League. La partita è quella contro il Bruges, allo stadio Olimpico; in contemporanea, si gioca anche Zenit Borussia Dortmund ma questo match è ininfluente per le sorti della squadra biancoceleste se non per una logica di primo posto nel gruppo F, come poi vedremo. Simone Inzaghi e i suoi ragazzi devono guardare solo a loro stessi, e mai come stavolta non è una frase fatta: seconda nel girone, la Lazio è padrona del suo destino in entrambi i casi. Il Bruges, che ha disputato un’ottima prima fase della Champions League, è staccata di due punti: non bisogna nemmeno guardare la doppia sfida (in ogni caso al Jan Breydel era finita 1-1), i biancocelesti saranno qualificati agli ottavi di Champions League vincendo o pareggiando. Qualora dovesse arrivare una sconfitta, ci sarebbe ben poco da fare: la Lazio dovrebbe continuare la sua corsa in Europa League, un “paracadute” già sicuro dell’apertura comunque vadano le cose allo stadio Olimpico. Situazione ottimale dunque, e allora proviamo ad approfondire brevemente il discorso legato alle possibilità di qualificazione della squadra capitolina.

BIANCOCELESTI ANCORA IMBATTUTI

La Lazio si qualifica agli ottavi di Champions League qualora evitasse la sconfitta contro il Bruges: partita casalinga, contro una squadra sulla carta inferiore. Dunque, le premesse sono tutte positive: ce lo dice anche il passo dei biancocelesti, che in trasferta non hanno mai vinto ma all’Olimpico fino a questo momento sono stati una macchina, rifilando un doppio 3-1 a Borussia Dortmund e Zenit. La squadra dunque è ancora imbattuta nel torneo, sta segnando con buona continuità (9 reti complessive) e, anche se fino a questo momento non è riuscita a garantire nemmeno un clean sheet, ha comunque dalla sua parte le statistiche. Come abbiamo detto, la sconfitta sarebbe allo stesso modo definitiva: il Borussia Dortmund ha mantenuto il vantaggio di un punto con il pareggio del Signal Iduna Park. Da questo punto di vista, va detto che i biancocelesti avrebbero anche potuto perdere: non sarebbe cambiato nulla nell’economia della qualificazione, in ogni caso il Bruges avrebbe ottenuto gli ottavi della Champions League espugnando lo stadio Olimpico. Bruges che, vale la pena dirlo, ha vinto due volte contro lo Zenit ed è ancora vivo grazie anche al pareggio maturato in casa contro la stessa Lazio: avesse perso, si sarebbe comunque potuto qualificare ma avrebbe dovuto farlo con un certo tipo di risultato. Per il resto, si tratta ora di aspettare che si giochi e vedere come andranno le cose…







© RIPRODUZIONE RISERVATA