Le Ali della Libertà, storia vera Frank Freshwaters/ I tentativi di fuga e l’arresto

- Jacopo D'Antuono

Le Ali della Libertà, storia vera Frank Freshwaters: tutti i tentativi di fuga, l’arresto e la prigionia. La soffiata decisiva nel 2015..

logorete4
Rete 4

Stasera, Domenica 2 maggio, va in onda il film Le Ali della Libertà con protagonisti gli attori Morgan Freeman e Tim Robbins. Secondo la rivista Empire abbiamo a che fare con uno dei cinquecento film migliori di sempre, mentre per l’American Film Institute è da collocare al settantaduesimo posto dei cento migliori film di tutti i tempi in USA. Come è risaputo il film Le Ali della Libertà è tratto da una storia vera. Il protagonista è Frank Freshwaters, un criminale americano che per quasi 60 anni è riuscito a scappare dalla sua condanna. La sua storia inizia nel 1957, quando Frank Freshwaters ha appena ventitré anni. Il ragazzo è coinvolto in un brutto incidente stradale, nel quale perde la vita una persona. Frank Freshwaters viene così condannato a cinque anni di prigione, essendo ritenuto responsabile dell’incidente. Ma dopo aver trascorso qualche mese in carcere e ottenuta la libertà vigilata, il giovane decide di fuggire. Quando viene catturato la pena viene quadruplicata.

Storia vera de Le Ali della libertà, la condanna di Frank Freshwaters

Frank Freshwaters sconta i primi anni in un riformatorio, solo in seguito viene spostato nel campo di lavoro Sandusky Honor Farm. Proprio qui progetta un’altra difficilissima fuga, questa volta riuscita perfettamente. Frank Freshwaters scappa e tenta faticosamente di rifarsi una vita, facendo perdere le sue tracce. Dopo alcuni anni di ricerche senza esito, l’uomo viene riavvistato a Charleston e la Polizia lo arresta. Sembra finita per davvero, ma ancora una volta Frank Freshwaters riesce a fuggire. Da quel momento in avanti si perde ogni sua traccia, fino a pochi anni fa. Nel 2015 infatti la Polizia della Florida lo intercetta grazie ad una soffiata inaspettata. E dopo mesi di pedinamento, Frank viene arrestato e incarcerato in Ohio, per poi essere rilasciato in libertà vigilata nell’estate del 2016.



© RIPRODUZIONE RISERVATA