LE PAGELLE DANIMARCA FINLANDIA/ I voti della partita, Europei 2020: Hojbjerg flop

- Jacopo D'Antuono

Pagelle Danimarca Finlandia: i voti della partita degli Europei 2020 a Copenaghen per il girone B, i migliori e i peggiori al termine del primo tempo.

Danimarca
Debutto per la Danimarca (repertorio LaPresse)

Termina sul risultato di 0-1 la surreale sfida giocata al Parken Stadium di Copenaghen. La Danimarca perde di misura contro la Finlandia nella prima giornata del gruppo B della fase a gironi di Euro2020. E’ stata una partita caratterizzata dallo spavento per il malore accusato da Eriksen nel corso del primo tempo. La gara è ripresa dopo una lunga interruzione, quando le condizioni di salute del giocatore sono apparse più rassicuranti. Così dopo un primo tempo finito senza reti, nella ripresa la Finlandia prende il largo e approfitta di una Danimarca un po’ frastornata e passa in vantaggio grazie ad un gol di Pohjanpalo. E al settantaquattresimo Højbjerg fallisce pure un calcio di rigore.

VOTO PARTITA 7 Difficile parlare di calcio giocato dopo quanto accaduto in Danimarca Finlandia. Proviamo a farlo con le pagelle finali: nel primo tempo soprattutto i ritmi sono alti e le occasioni non mancano. Nella ripresa le squadre sono condizionate da quanto successo a Eriksen, ma regalano comunque un gol ed un calcio di rigore sbagliato.
VOTO DANIMARCA 6,5 Squadra inevitabilmente condizionata da quanto accaduto al compagno Eriksen. Primo tempo scandito da diverse chances ed una buona dose di intraprendenza. Secondo tempo battagliero, ma più confusionario.
VOTO FINLANDIA 7 Ha difeso con ordine, senza rinunciare ad attaccare. Nella ripresa ha sofferto più del dovuto, dimostrando comunque compattezza e unità di intenti: le doti ideali per portare a casa il risultato.
VOTOR ARBITRO TAYLOR 7 Molto attento e tempestivo nelle varie fasi di gioco, in una partita in cui l’episodio di Eriksen ha condizionato l’umore di tutti.

PAGELLE DANIMARCA

Kasper SCHMEICHEL 5 – Non è impeccabile in occasione dell’inzuccata di Pohjanpalo e così si gioca la sufficienza in pagella.
Daniel WASS 5,5 – Tra luci e ombre, offre una prestazione di quantità senza troppe note positive (dal 76′ Jens STRYGER-LARSEN s.v.)
Simon KJAER 6,5 Sempre attento in fase difensiva, quando è meno preciso sa come rimediare (dal 63′ Jannik VESTERGAARD 6 -)
Andreas CHRISTENSEN 6 Giornata non particolarmente impegnativa, se la cava con il minimo sforzo.
Joakim MAEHLE 4 – Si perde Pohjanpalo e stende il tappeto rosso alla Finlandia, che alla fine si impone, seppur di misura.
Christian ERIKSEN 7 Finché in campo è stato tra i migliori. Rapido e carismatico. Adesso si spera possa riprendersi dal malore accusato nel corso del primo tempo (dal 43′ Mathias JENSEN 5,5)
Pierre-Emile HOJBJERG 4,5 – Nel giudizio finale pesa inesorabilmente il calcio di rigore fallito e battuto malamente.
Thomas DELANEY 6 – Si rende pericoloso in alcune circostanze, ma non riesce a concretizzare (dal 76′ Andreas CORNELIUS s.v.)
Yussuf POULSEN 5,5 – Prestazione abbastanza opaca, eccetto l’iniziativa che ha poi portato al rigore.
Martin BRAITHWAITE 5 – Non ha convinto del tutto. La difesa finlandese ha saputo limitare la sua verve senza troppi affanni.
Jonas WIND 6 – Si accende chiamando in causa il portiere avversario, Hradecky. Poi si perde per strada (dal 63′ Andreas SKOV OLSEN -)
Ct. Kasper HJULMAND 6

PAGELLE FINLANDIA
Lucas HRADECKY 8 – Para un calcio di rigore, ma non solo. E’ sempre sicuro ed efficace in ogni suo intervento, compie parate non semplici. Decisivo.
Jukka RAITALA 5,5 Discreto rendimento in fase difensiva, si vedono i suoi limiti quando prova a salire (dall’87’ Leo VAISANEN s.v.)
Joona TOIVIO 6,5 – La concentrazione è il suo punto forte: pur coi suoi limiti tiene a bada gli attaccanti danesi.
Paulus ARAJUURI 5 – L’ingenuo fallo da rigore rischia di complicare la missione della Finlandia. Prestazione con più ombre che luci.
Daniel O’SHAUGHNESSY 6 – Sufficienza piena grazie al suo lavoro di quantità in difesa.
Jere URONEN 7 – Prestazione ricca di spunti interessanti: offre il suo contributo sia al reparto arretrato che in attacco. Copre e quando può si sgancia.
Robin LOD 5,5 – Grande impegno e tanti chilometri percorsi nel corso della partita. Non molla mai, nonostante alcune imprecisioni.
Tim SPARV 5,5 – Il suo lavoro davanti alla difesa è prezioso, ma anche lui ha i suoi problemi e va in affanno quando la Danimarca attacca (dal 76′ Rasmus SCHULLER s.v.)
Glen KAMARA 6,5 – Prende per mano la squadra e non si risparmia mai. Gara di quantità e qualità.
Teemu PUKKI 5 – Corre molto e si batte con determinazione, anche se nella maggior parte dei casi risulta inefficace ed un po’ impreciso (dal 76′ Joni KAUKO s.v.)
Joel POHJANPALO 6,5 – Il grande assente per gran parte del match, ma quando serve risponde presente. Sigla il gol vittoria. (dall’84’ Marcus FORSS s.v.)
Ct. Markku KANERVA 6,5

PAGELLE DANIMARCA FINLANDIA: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Gli Europei 2020 proseguono a Copenaghen con la partita Danimarca Finlandia e noi vi proponiamo le pagelle del primo tempo, con le prestazioni migliori e peggiori delle due compagini in campo. Commentare la gara, caratterizzata dallo spaventoso malore accusato da Eriksen, è alquanto complesso. Ma proveremo comunque a giudicare quanto visto sul rettangolo verde da un punto di vista prettamente tecnico. Ed ecco la Danimarca ha giocato una partita più spumeggiante, costringendo la Finlandia sulla difensiva. Eriksen è stato tra i più vivaci dei suoi e spesso ha chiamato in causa la retroguardia finlandese. 0-0 il risultato al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco. Come abbiamo anticipato, la gara è regolarmente ripartita dopo l’interruzione per il malore accusato dal calciatore danese. Ora che le sue condizioni sembrano rinfrancanti, il match potrà proseguire fino alla fine.

VOTO DANIMARCA (PRIMO TEMPO): 6,5 Prestazione generalmente effervescente, con diverse iniziative sul fronte offensivo. E’ mancata la giocata decisiva ma c’è ancora tutto un secondo tempo da disputare. Chissà però in quali condizioni mentali dopo quanto accaduto a Eriksen.
MIGLIORE DANIMARCA (PRIMO TEMPO): ERIKSEN 7. E’ stato proprio lui a rendersi protagonista nel primo tempo, prima del malore, con diversi tentativi minacciosi dalle parti del portiere avversario. Ora la preghiera di milioni di appassionati affinché si riprenda.
PEGGIORE DANIMARCA (PRIMO TEMPO): BRAITHWAITE 5,5. Ancora poco incisivo. Si è mosso bene ma non è riuscito a scardinare il muro difensivo finlandese.

VOTO FINLANDIA (PRIMO TEMPO): 6,5. Sta facendo una buona partita di contenimento, senza comunque rinunciare ad attaccare. Vedremo se nel secondo tempo riuscirà a fare qualcosina in più in chiave offensiva.
MIGLIORE FINLANDIA (PRIMO TEMPO): HRADECKY 7. Mostra sicurezza ed è protagonista di un paio di interventi interessanti. Hradecky migliore in campo nel primo tempo.
PEGGIORE FINLANDIA (PRIMO TEMPO): POHJANPALO 5. Si è visto poco, non ha sfruttato adeguatamente gli spazi lasciati dai danesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA