LE PAGELLE INGHILTERRA SCOZIA/ Voti partita, Europei 2020: O’Donnell quasi decisivo

- Jacopo D'Antuono

Le pagelle di Inghilterra Scozia: i voti della partita degli Europei 2020 a Wembley per il derby britannico. Ecco i migliori e i peggiori al termine del primo tempo.

Inghilterra
Diretta Inghilterra Ungheria (Foto LaPresse)

Nessun vincitore nel derby britannico tra Inghilterra Scozia. Il match di Wembley termina 0-0, un risultato che sta stretto alla nazionale inglese, anche se alla fine, paradossalmente, le occasioni migliori sono capitate alla Scozia. Poca qualità da parte degli inglesi nella finalizzazione, ma non solo: fraseggio lento e inefficace. Ringrazia, quindi, la Scozia che si chiude con ordine e grande compattezza portando a casa un pari prezioso. Gli uomini di Steve Clarke conquistando un punto utile per la classifica, fermando un avversario quotato come l’Inghilterra. Tanto equilibrio in campo, sia dal punto di vista del gioco che delle occasioni sul fronte offensivo. Discorso qualificazione ancora aperto per quanto riguarda il gruppo D.

VOTO PARTITA 6 Gara appena sufficiente dal punto di vista delle emozioni. Inghilterra Scozia hanno offerto agli appassionati degli Europei una manciata di occasioni senza nemmeno un gol. Il derby britannico conferma un certo fascino, anche se i tifosi della nazionale inglese non sono rimasti soddisfatti della prova offerta dai propri ragazzi. Più di un fischio, infatti, è stato indirizzato ai giocatori di Gareth Southgate. La gara, nel complesso, è stata molto combattuta ed equilibrata, soprattutto dal punto di vista dell’intensità.
VOTO INGHILTERRA 5 Ha deluso le aspettative. Comincia il primo tempo col giusto approccio, ma ben presto si perde e cala da ogni punto di vista. Nel finale del match si fionda in attacco alla ricerca del gol vittoria, ma non va oltre un lo scompiglio creato all’interno dell’area scozzese.
VOTO SCOZIA 7 E’ mancato solo il gol ai giocatori di Clarke, che hanno comunque il merito di aver tenuto a bada un avversario decisamente superiore per tutti i novanta minuti. Prestazione orgogliosa, ma non solo: gli scozzesi hanno dimostrato di essere una squadra unita.
VOTO ARBITRO 7 Antonio Mateu Lahoz: non è una partita particolarmente complicata, ma anche lui è stato bravo a gestire con tempismo alcune situazioni spinose, come la mischia nel finale.

PAGELLE INGHILTERRA (4-2-3-1):
Pickford 7 sempre attento e concentrato, decisivo nel primo tempo con una bella parata su O’Donnell.
James 7 salva i suoi con un intervento puntuale sul tiro pericoloso di Dykes.
Stones 6 prestazione tutto sommato sufficiente, senza particolari sbavature né meriti.
Mings 6 apporta il suo contributo al reparto in una partita non particolarmente impegnativa contro una Scozia orgogliosa ma poco pericolosa, salvo in rare circostanze.
Shaw 5 non riesce ad impattare al match come vorrebbe e offre una prestazione al di sotto della sufficienza.

Rice 6 gli manca un po’ di precisione, ma tutto sommato è sempre presente nelle dinamiche del match.
Phillips 5 poco ritmo e poca inventiva, resta in penombra per tutto il match.
Foden 6.5 pimpante e intraprendente soprattutto nel primo tempo, si perde un po’ nella ripresa (18′ st Grealish 6),
Mount 6 non è la sua serata migliore, ma si rende comunque protagonista di qualche iniziativa potenzialmente pericolosa per la difesa scozzese.
Sterling 5,5 gli manca la giocata vincente in una serata in cui offre un rendimento a strappi.
Kane 5 è il grande assente della serata: brava la difesa scozzese ad ingabbiarlo (29′ st Rashford 5.5).
Allenatore: Southgate 5 non convincono le sostituzioni

PAGELLE SCOZIA
Marshall 6,5 paradossalmente ha meno lavoro da fare rispetto al collega inglese. Quando chiamato in causa risponde presente.
McTominay 7 quantità e qualità contro degli avversari di tutto rispetto. Fa un buon lavoro, come del resto i colleghi di reparto.
Hanley 6.5 tiene bene la posizione e le marcature, anche se a tratti fatica a contenere le punte inglesi.
Tierney 6.5 apporta concretezza al trio di difensori: prestazione abbondantemente sufficiente.
O’Donnell 7 fresco e pimpante, offre un contributo a trecentosessanta gradi. E sfiora pure il gol della vittoria.
McGinn 6 si vede poco ma fa comunque quanto chiesto dal commissario tecnico.
Glimour 6 si limita al compitino e nella ripresa viene sostituto, anche se la musica non cambia (31′ st Armstrong 6),
McGregor 6 non ci si può lamentare della sua prestazione: abbina quantità e qualità sotto una pioggia intensa
Robertson 6.5 prende l’iniziativa e cresce soprattutto nella ripresa, senza riuscire a pungere.
Dykes 6,5 non gli manca il coraggio e con tutti i suoi limiti prova a far male alla retroguardia dell’Inghilterra
Adams 5.5 più ombre che luci in una partita generalmente non del tutto soddisfacente (41′ st Nisbet sv).
In panchina: Gordon, McLaughlin, Christie, Fleck, Cooper, Fraser, Patterson, Hendry, Forrest, McKenna.
Allenatore: Clarke 7 guida la squadra dalla panchina, il pari orgoglioso contro l’Inghilterra ha anche la sua mano.

Le pagelle del primo tempo di Inghilterra Scozia

0-0 il punteggio al termine del primo tempo di Inghilterra Scozia ed ecco puntuali le pagelle dei primi quarantacinque minuti di gioco, con le prestazioni migliori e peggiori delle due compagini in campo. Pareggio tutto sommato giusto per quanto abbiamo visto sul rettangolo verde. La Nazionale inglese ha macinato più gioco rispetto agli scozzesi, pur rischiando grossissimo in fase difensiva: ci ha pensato Pickford ad evitare guai sul finire di tempo. Come contro la Croazia parte bene l’Inghilterra, centra un palo con Stones ma poi cala alla distanza e rischia di subire il gol di O’Donnell. La differenza tecnica in campo c’è tutta, ma la Scozia al contrario dell’Inghilterra sta facendo un ottimo lavoro tra i reparti, mantenendo compattezza in fase difensiva e limitando a dovere le iniziative degli inglesi. Nella ripresa servirà qualcosa in più da parte del team di Gareth Southgate per vincere il match.

VOTO INGHILTERRA (PRIMO TEMPO): 5,5 Come abbiamo detto gli inglesi sono partiti bene, mettendo sotto la nazionale scozzese. Quantità e qualità, col palo sfortunato colpito da Stones. Dopo il brivido provato dalla Scozia, l’Inghilterra non è riuscita a mantenere i suoi standard e ha persino rischiato la beffa. Prestazione non del tutto convincente: nella ripresa occorrerà più cinismo da parte degli uomini di Gareth Southgate.
MIGLIORE INGHILTERRA (PRIMO TEMPO): PICKFORD 7. Con la sua paratona su O’Donnell evita guai all’Inghilterra. Si è fatto trovare pronto con un’uscita tempestiva, respingendo un potenziale pericolo da calcio d’angolo. Pochi interventi ma decisivi.
PEGGIORE INGHILTERRA (PRIMO TEMPO): PHILIPS 5. Si è visto poco fino a questo momento. Non è ancora riuscito ad entrare nel vivo del gioco e sarebbe lecito aspettarsi qualcosina in più da un giocatore come lui. Ha ancora tutto il secondo tempo per riscattarsi.

VOTO SCOZIA (PRIMO TEMPO): 6,5. E’ una prestazione abbondantemente sufficiente quella offerta dagli scozzesi. Con un pizzico di coraggio in più, oltre ad una buona dose di cinismo, il voto potrebbe lievitare di almeno mezzo punto.
MIGLIORE SCOZIA (PRIMO TEMPO): O’DONNELL 7. Indipendentemente dal fatto che abbia messo i brividi all’Inghilterra con una bella iniziativa personale, sta facendo una buona partita, abbinando qualità e quantità.
PEGGIORE SCOZIA (PRIMO TEMPO): ADAMS 5. Deve fare i conti con una difesa piuttosto rocciosa, ma potrebbe sfruttare meglio le lacune di un reparto di certo non sempre impeccabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA