LE PAGELLE ITALIA GALLES 1-0 EUROPEI 2020/ Voti partita: Chiesa mvp, Bale impalpabile

- Alessandro Nidi

Le pagelle Italia Galles: i voti della partita degli Europei 2020. Terza e conclusiva giornata del gruppo A in programma allo stadio Olimpico di Roma, domenica 20 giugno

Pessina gol foto Raisport 640x300
L'Italia esulta per il gol di Pessina (foto: Twitter RaiSport)

Allo stadio Olimpico di Roma la partita tra Italia e Galles vede gli Azzurri di Roberto Mancini imporsi per 1-0 sui loro rivali, guadagnando il primo posto definitivo del girone A, che consentirà ai nostri calciatori di recarsi a Wembley per la disputa degli ottavi di finale nella serata di sabato 26 giugno 2021. Un primato conquistato grazie a tre vittorie in altrettante partite (3-0 alla Turchia, 3-0 alla Svizzera e 1-0 al Galles), per giunta mantenendo la porta inviolata.

Decisiva quest’oggi la marcatura al minuto numero 39 di Pessina, all’esordio da titolare in questa competizione. Sono tante le occasioni da gol create da Bonucci e compagni, a cui forse è mancata un po’ di cattiveria sotto porta, ma nel complesso va bene così. Il Galles vedere svanire le proprie possibilità di rimonta al 55′, quando Ampadu commette un’entrata scellerata ai danni di Bernardeschi e lascia i suoi in 10 uomini. Passerella finale per alcuni debuttanti, tra cui Raspadori, Castrovilli e addirittura Sirigu, che raccoglie così una presenza in questo campionato europeo. Al fischio finale festeggiano gli Azzurri e festeggiano i Dragoni, secondi classificati per differenza reti, nonostante l’arrivo a pari punti con la Svizzera: entrambe le squadre vanno agli ottavi.

PAGELLE ITALIA GALLES: I VOTI DELLA PARTITA

VOTO PARTITA 7. Non la più bella partita vista a questi Europei 2020 e, di sicuro, la meno pimpante tra quelle giocate dall’Italia, complice anche la qualificazione agli ottavi di finale già in tasca. Tuttavia, non mancano gli spunti per divertirsi e per trascorrere un piacevole pomeriggio all’insegna del calcio giocato.

VOTO ITALIA 8. Ancora una grande gara per gli Azzurri, nonostante l’impiego di molte “riserve”. Il gruppo è solido, la qualità abbonda.

VOTO GALLES 5. Buona prestazione, ma contro un’Italia così si può fare poco. Peccato per il rosso ad Ampadu, che limita le velleità di rimonta nella ripresa. Qualificato comunque agli ottavi.

VOTO ARBITRO: Ovidiu Hategan (Romania) 6.5. Direzione di gara ineccepibile, così come la gestione dei cartellini. Sacrosanto il rosso ad Ampadu.

LE PAGELLE DELL’ITALIA

DONNARUMMA NG. Pomeriggio da spettatore. Esita nel primo tempo a chiamare l’uscita e costringe Bonucci a deviare in angolo. Non trema davanti a Ramsey, fermato poi da Jorginho. (89′ SIRIGU NG: debutta nel torneo in quella che potrebbe essere la sua ultima presenza con la maglia dell’Italia)

TOLOI 6. Granitico in difesa, l’atalantino dimostra di poter essere una valida alternativa ai suoi colleghi di reparto. Titolare aggiunto.

BONUCCI 6. Solidità, concretezza e leadership sempre garantite dal centrale difensivo della Juventus, capitano in assenza di Chiellini. Esce dopo un tempo per non forzare troppo: la qualificazione agli ottavi è già in tasca, meglio non rischiare nulla. (45′ ACERBI 5.5: rischia grosso dopo 8′, facendo scorrere la palla verso Donnarumma. Solo l’indecisione di Ramsey e la capacità di lettura di Jorginho impediscono al Galles di segnare)

BASTONI 6. Roccioso negli stacchi aerei su Bale, qualche eccesso di foga di troppo nella ripresa, con un paio di calci piazzati di troppo concessi ai gallesi, abili nel gioco aereo.

EMERSON 6. Prestazione ordinata, presidia con ordine la fascia e tenta un paio di sortite offensive nel primo tempo che non sortiscono gli effetti desiderati.

PESSINA 7. Per buona parte del primo tempo fatica a integrarsi negli schemi, tanto che a un certo punto Mancini lo richiama e gli dice di inserirsi maggiormente in area. Pochi secondi dopo colpisce al volo e segna il suo terzo gol in Nazionale, sfiorando il bis tre giri d’orologio più tardi. Performance esaltante. (87′ CASTROVILLI NG: esordio nel torneo per lui).

JORGINHO 6.5. Faro della manovra azzurra, legge con straordinario anticipo il gioco e sa sempre cosa fare. Provvidenziale nel recupero su Ramsey in area di rigore, cancellando un probabile gol. (75′ CRISTANTE 5.5: entra e si perde Bale, rischiando di fargli segnare il pareggio. Null’altro da segnalare, il Galles resta ingabbiato in mezzo al campo).

VERRATTI 6.5. Ha decisamente recuperato dall’infortunio e le pennellate d’autore tracciate sul manto erboso dell’Olimpico quest’oggi ne sono la diretta testimonianza. A centrocampo Mancini ha l’imbarazzo della scelta.

BERNARDESCHI 6.5. Prestazione non esaltante, nonostante il palo colpito su punizione all’alba del secondo tempo. Nel complesso, però, non sfigura e, con una prodezza a centrocampo, salta due uomini e induce Ampadu a commettere un fallo da cartellino rosso. (75′ RASPADORI 6: debutto agli Europei 2020 per il giovane talento del Sassuolo. Si vede poco, voto di incoraggiamento)

BELOTTI 6.5. Costantemente nel vivo della manovra, sfiora un gol al 65′ dopo l’ennesima fuga di Chiesa sulla fascia. Fa a sportellate, guadagna punizioni, tiene alta la squadra e prova a concludere: gli manca solo l’acuto sotto rete per incorniciare la sua prestazione.

CHIESA 7.5. Semplicemente implacabile. Corre a pieni polmoni sulla fascia di sua pertinenza, fa ammattire gli avversari, sforna potenziali assist e mette in mostra la sua immensa classe. Giocatore straordinario.

ALL. MANCINI: 8. Anche con le cosiddette “seconde linee” la sua Italia viaggia a mille all’ora e conquista altri tre punti, chiudendo il girone a punteggio pieno e guadagnandosi il primo posto. Segna anche Pessina, al debutto da titolare: cosa chiedere di più?

LE PAGELLE DEL GALLES

WARD 5. Nel primo tempo sbaglia due rinvii che rischiano di mandare in porta l’Italia, poi nella ripresa perde palla in uscita sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nulla può sulla rete di Pessina, ma certo non brilla per sicurezza.

GUNTER 6. Desta una buona impressione in difesa e rischia di trovare la via del gol colpendo il pallone di testa sulla battuta di un calcio d’angolo.

RODON 5.5. Senza infamia e senza lode. La sua prestazione non passerà di certo alla storia, al pari di quella di molti altri suoi compagni.

AMPADU 4.5. Rovina tutto dopo 55′ con l’entrata sciagurata su Bernardeschi che gli fa guadagnare la doccia anticipata. Nel primo tempo qualche passaggio sbagliato e un cambio di campo inguardabile. Bocciato.

N. WILLIAMS 6. Contro quest’Italia fa quel che può, ma, se non altro, ci mette abnegazione, impegno e dinamismo. Corre ovunque. (86′ BEN DAVIES NG: vedi pagella Brooks).

MORRELL 6. Performance in linea con quella della sua squadra. Certamente non sfigura, ma nemmeno lascia troppo il segno su questo match. (60′ MOORE 6: non cambia le sorti della partita. Prova a tenere alta la squadra e guadagna qualche punizione).

ALLEN 5.5. Resiste in mezzo alla tempesta azzurra, concedendosi qualche intervento falloso di troppo, fra cui quello dal quale scaturisce la rete di Pessina. (86′ LEVITT NG: vedi pagella Brooks).

ROBERTS 5.5. Combatte e prova anche qualche lancio lungo per Moore nella ripresa. Viene limitato dal pressing azzurro.

BALE 5. Allo scoccare del 75′ spreca una clamorosa opportunità: tutto solo spara alto e lontano dalla porta. È molto lontano dalla forma migliore. (86′ BROOKS NG: entra a cinque minuti dalla fine e ha poco tempo per mettersi in mostra).

RAMSEY 5. Gara incolore per il gallese della Juventus, che non entra mai in partita e getta alle ortiche l’unica chance capitatagli in tutta la gara.

JAMES 5.5. Mancano i rifornimenti in attacco e lui fa poco per procurarseli, anche se non ha particolari colpe. (74′ WILSON NG: entra e non si vede).

ALL. PAGE 6. Si sapeva che contro l’Italia sarebbe stata dura, ma il suo Galles non crolla neppure quando resta in dieci uomini. La qualità non abbonda, ma la solidità e le idee di gioco non mancano a questa squadra.

PAGELLE ITALIA GALLES: PRIMO TEMPO

La terza giornata degli Europei 2020 ha preso ufficialmente il via nel pomeriggio di domenica 20 giugno e noi vi proponiamo le pagelle del primo tempo di Italia Galles, contenenti le prestazioni migliori e peggiori delle due compagini in campo. Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni sono rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Avvio di gara piuttosto lento e privo di emozioni, se si esclude un tentativo acrobatico di Belotti al 12′, anche se un’eventuale prodezza sarebbe probabilmente stata annullata dal VAR: il “Gallo” pareva infatti essere scattato in posizione di fuorigioco.

Vista l’iniziale difficoltà ad affondare il colpo sulle corsie esterne, punti di forza della nostra Nazionale nelle prime due uscite contro Turchia e Svizzera, al 13′ il ct azzurro Roberto Mancini inverte gli esterni, spostando Bernardeschi sulla corsia di sinistra e Chiesa su quella di destra e subito il numero 14 si rende protagonista di uno scatto bruciante che infiamma lo stadio “Olimpico” di Roma. Colossale chance una decina di minuti più tardi non capitalizzata da Belotti che, innescato con un filtrante preciso da Bernardeschi, angola troppo la conclusione e manca la porta. Al 27′ è Gunter a sfiorare il gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sgusciando via tra Verratti e Bonucci. La rete del vantaggio arriva al 39′ con Pessina, abile a inserirsi sul primo palo in occasione di un piazzato guadagnato e battuto da Verratti e a colpire a rete senza guardare. Terzo gol in sette presenze con l’Italia per lui.

PAGELLE ITALIA GALLES: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO ITALIA (PRIMO TEMPO): 6.5. Consueto buon approccio alla gara da parte degli uomini di Roberto Mancini, come puntualmente si è verificato in questo torneo. Avvio leggermente più compassato rispetto al solito, ma, malgrado le numerose variazioni nell’undici iniziale operate dall’allenatore al fine di dare spazio alle cosiddette “seconde linee”, lo spartito dell’incontro non ne ha risentito. Forse è mancato solo un pizzico di lucidità in avanti negli ultimi venti metri.

MIGLIORE ITALIA (PRIMO TEMPO): CHIESA 7. Alla prima partita da titolare in questi Europei 2020, l’esterno della Juventus si conferma il dodicesimo titolare della Nazionale di Roberto Mancini. Dal 13′ in avanti, ovvero quando è stato spostato dalla fascia di sinistra a quella di destra dal ct, si è reso protagonista di strappi rapidissimi, di fughe inarrestabili e ha anche sfiorato il gol del vantaggio alla mezz’ora. Semplicemente implacabile, gli manca solo la gioia della rete.

PEGGIORE ITALIA (PRIMO TEMPO): BERNARDESCHI 5.5. Non riesce a pungere come dovrebbe e, se si esclude un suo tocco filtrante davvero intelligente per Belotti in area di rigore, difficilmente gli riesce la giocata. Può fare meglio di così.

VOTO GALLES (PRIMO TEMPO): 6. Grande intensità da parte della rappresentativa nazionale di Page, che chiude bene ogni spiraglio difensivo e si palesa almeno in un paio di occasioni dalle parti di Donnarumma, sfruttando le vie aeree. Merita il passaggio agli ottavi di finale.

MIGLIORE GALLES (PRIMO TEMPO): N.WILLIAMS 6.5. Lotta e si danna per recuperare la palla e per accelerare le transizioni offensive del suo Galles. Migliore della sua squadra per distacco nel primo tempo.

PEGGIORE GALLES (PRIMO TEMPO): WARD 5. Non combina grosse frittate, ma sbaglia due rinvii, uno dei quali in maniera clamorosa, che consentono all’Italia di ripartire da posizione pericolosa. Non trasmette sicurezza al suo reparto difensivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA