Le pagelle/ Torino-Lecce (1-2): i voti della partita (Serie A 2019)

- Paolo Votino

Le pagelle Torino-Lecce (1-2): i voti della partita (Serie A 2019). Scopriamo insieme tutte le votazioni della sfida di ieri sera

video spal lecce
Lecce (Foto repertorio LaPresse)

Ecco le pagelle e i voti di Torino-Lecce, partita che si è conclusa con il risultato di uno a due per i salentini, posticipo della terza giornata di Serie A

VOTO PARTITA 6,5
Il posticipo della terza giornata della serie A vede affrontarsi due squadre che sono al momento completamente diverse nell’organico, nel potenziale tecnico e nella voglia di dimostrare agli amanti del calcio chi può dirla lunga sul campionato. Anche se il Torino parte con i favori del pronostico, la partita è stata molto equilibrata, soprattutto nel primo tempo. Merita decisamente il Lecce per il coraggio mostrato nell’interpretare bene le varie fasi del match.

VOTO TORINO 5,5
Parte in ombra nonostante i favori del pronostico. La squadra di Mazzarri, tuttavia, non perde la calma, pur non godendo di una buona lucidità sotto porta. Riporta in equilibrio il match nel secondo tempo, grazie al rigore trasformato dal gallo Belotti. Riesce a raddrizzare una partita che si era messa male.

VOTO LECCE 7
Ha affrontato la compagine piemontese in una partita non semplice, passando anche in vantaggio nel primo tempo. La squadra di Liverani si è rivelata ostica e determinata nel raggiungere presto l’obiettivo della salvezza prefissato dall’inizio della stagione. Prestazione positiva e una soddisfacente vittoria.

VOTO ARBITRO
Giua – Ranghetti – Imperiale voto 6
IV: Marinelli voto 7
Var: Di Paolo voto 7
Avar: Nasca voto 7

PAGELLE COMMENTATE TORINO
Sirigu voto 5. Il portiere mette in mostra le abilità che tutti conoscono. Peccato per i due gol subiti.
Izzo voto 5,5. Partita senza infamie e senza lodi per il difensore granata che ancora una volta rimanda di un turno la sua migliore prestazione.
Djidji voto 6. Fa il suo dovere senza eccellere in modo particolare. Prestazione nella norma.
Bonifazi voto 5. Poteva fare di meglio soprattutto nella fase di impostazione. I tifosi si aspetteranno di meglio in occasione dei prossimi impegni.
De Silvestri voto 6. Fa il suo dovere con mestizia e grande professionalità. Qualche imprecisione in più non pregiudica una buona prestazione.
Laxalt senza voto
Rincon voto 6. Si fa vedere con diverse conclusioni e idee di gioco. Buona la prestazione dell’ex Juventus.
Meité voto 4,5. Si fa vedere poco e partecipa in maniera compassata alla manovra. Non è la partita giusta per far valere le sue qualità in campo.
Ola Aina voto 5. Pecca di imprecisione quando vuole lanciare a rete i suoi compagni. I tifosi attendono miglioramenti.
Baselli voto 5,5. Cerca di mettersi in luce fin dai primi minuti ma non sempre riesce a dare il meglio di se.
Verdi senza voto
Berenguer voto 5. Riceve il cartellino giallo sul finire del primo tempo. La sua ammonizione pesa.
Zaza voto 5. Entra in campo nervoso e commette subito fallo ai danni di un calciatore del Lecce. Prestazione al di sotto delle aspettative.
Belotti voto 6. Trova il gol nel secondo tempo durante la ripresa.
Allenatore Walter Mazzarri voto 6. Allenatore determinato; forse qualcosa in più poteva essere fatta nella preparazione settimanale della partita.

PAGELLE COMMENTATE LECCE
Gabriel voto 6. Viene chiamato in causa diverse volte e si impegna con entusiasmo per difendere la sua porta dagli attacchi degli avversari.
Tabanelli voto 4. Errore grossolano in occasione del rigore trasformato da Belotti. L’ammonizione completa il quadro di una prestazione abbastanza deludente.
Rossettini voto 4,5. Viene ammonito nella prima frazione di gara. Avrebbe dovuto dare maggiore solidità al reparto.
Lucioni voto 5. L’ammonizione rimediata nel primo tempo pregiudica la sua prestazione, in questo caso senza infamie e senza lodi.
Calderoni voto 6. Fa di tutto per dare solidità al reparto. Impegno e sacrificio sono due parole che adora mettere in pratica quando gioca a calcio.
Rispoli voto 5,5. In fase di fraseggio mostra calma e profondo spirito di sacrificio. Peccato per il giallo.
Tachtsidis voto 6. Una partita regolare, caratterizzata dall’esecuzione semplice e lineare del suo ruolo di centrocampista.
Majer voto 5. Si vede poco, nonostante il grande impegno profuso dalla sua squadra per venire fuori da una trasferta a testa alta.
Shakhov senza voto
Falco voto 6. Si propone, passa la palla, conclude in rete con cattiveria. Una buona prestazione.
Farias voto 7. Dimostra di essere un bomber grazie ad una rete sul finire del primo tempo. Peccato per il cartellino giallo.
Mancosu voto 7. Entra e segna. Con questa prestazione fa valere tutto il suo talento.
Lapadula voto 5,5. Non presta attenzione alla linea del fuorigioco, tanto che viene pescato una volta, dopo un lancio in verticale del suo compagno. Prestazione un po’ in ombra.
Babacar voto 5. Si vede poco in campo e non riesce a incidere sul match come vorrebbe. Spreca una buona opportunità per segnare.
Allenatore Fabio Liverani voto 8. Mostra carattere fin dai primi minuti e non ha paura di una squadra solida come quella granata.

Migliore in campo Mancosu, Lecce
Peggiore in campo Meitè, Torino

© RIPRODUZIONE RISERVATA