Le Pagelle/ Torino Sassuolo (0-3): i voti della partita (Serie A)

- Paolo Votino

Pagelle Torino Sassuolo (2-1): i voti della partita dello Stadio Olimpico. I migliori e i peggiori di una sfida che ha regalato emozioni fino all’ultimo.

Il "Gallo" Belotti esulta dopo un gol (foto La Presse)
Il "Gallo" Belotti esulta dopo un gol (foto La Presse)

Le pagelle di Torino Sassuolo ci parlano di una gara terminata con il risultato finale di 2-1. Parte forte il Torino con pressing a tutto campo che toglie letteralmente il respiro agli ospiti. Primi venti minuti di marca granata con meritato vantaggio di Zaza di testa su preciso cross dalla sinistra di Ansaldi. Dopo la partita diventa più equilibrata con un paio di occasioni da rete per entrambe le squadre. Su calcio d’angolo il difensore neroverde Ferrari (18′) non trova la porta, risponde un ispirato Zaza che al 21′ sempre su invito di Ansaldi sfiora il raddoppio. Alla mezzora clamorosa occasione per de Silvestri che manda la palla ad accarezzare il palo alla destra di Consigli. Sul finire della prima frazione Boga si vede deviare la conclusione da Bonifazi. Nella ripresa Sirigu para su Obiang e, sulla ripartenza, scatta Belotti che tira e trova sulla traiettoria Zaza che realizza la doppietta. A metà frazione il match cambia: con Caputo, lesto a ribattere in rete la palla dopo un palo di Boga, il Sassuolo rientra in partita. Il Torino accusa la stanchezza dell’impegno europeo e perde uomini (infortuni muscolari per Ansaldi e Bonifazi) e lucidità. Assalti disperati degli emiliani sino alla fine ma i granata riescono a mantenere il vantaggio.

Sufficienza stiracchiata per il Toro, primo tempo dominato all’inizio e controllato poi. Secondo tempo in apnea dopo il gol avversario. Attenuanti i tanti infortuni ed il problema N’Koulou con il difensore che sembra destinato a cambiare casacca. Sufficienza piena per i neroverdi, con l’unico rammarico di tornare a casa senza punti. Da rivedere l’approccio alla gara, apparso piuttosto timido. Il signor Mariani di Aprilia, designato per questo match della prima giornata, accusa dei problemi fisici prima del fischio d’inizio e viene sostituito dal collega Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Il direttore di gara emiliano non commette errori tanto importanti da inficiare l’esito della gara, ma non convince appieno in alcune decisioni. Voto 6

Pagelle Torino Sassuolo (2-1): i voti dei granata

Le pagelle di Torino Sassuolo ci portano ad analizzare i voti dei granata:

SIRIGU 7 chiude la porta agli attacchi ospiti.incolpevole sul gol subito;

DE SILVESTRI 6,5 lottatore indomabile, corre e sfiora il successo personale;

IZZO 6,5 chiude con tempismo le iniziative emiliane, poi fatica come gli altri;

BREMER 6,5 sostituisce la colonna N’koulou e non commette grossi errori;

BONIFAZI 6,5 difende con ordine ed esce per noie muscolari;

ANSALDI 6,5 imperversa sulla fascia di competenza, confezionando l’assist che sblocca il match. Si blocca alla fine del primo tempo, mezzo voto in meno per l’ammonizione subita;

RINCON 6 ringhia su Traorè, sopperendo con l’esperienza alla forma fisica non perfetta;

BASELLI 6 ordinato e concreto esce stremato;

LUKIC 6 poco appariscente all’inizio, esce alla distanza con caparbietà;

BELOTTI 7 sfiora il gol e si batte come un leone: il solito capitano coraggioso;

ZAZA 7 doppietta e buoni scambi con Belotti, un attaccante ritrovato;

AINA 6 non è al massimo, ma si impegna tanto

DJIDJI 6 gettato nella mischia senza essere pronto: può solo migliorare

MEITE’ SV pochi minuti a difendere il prezioso risultato

MAZZARRI 6 il Torino non brilla ma conquista la vittoria in piena emergenza con il carattere del suo allenatore

I voti dei neroverdi

Ecco i voti dei neroverdi dalle pagelle di Torino Sassuolo:

CONSIGLI 6,5 Il portiere neroverde disputa l’ennesima prova di affidabilità: puntuale, non si fa trovare mai fuori posizione e compie anche qualche buon intervento. Incolpevole sui gol subiti, specie sul secondo di Zaza, frutto di una sfortunata carambola;

TOLJAN 5 L’esterno di proprietà del Borussia Dortmund non convince al suo esordio in Italia: prova poco brillante, come del resto quella dei suoi compagni di reparto. Sicuramente non aiutato dal gioco di Mazzarri che, sfruttando appieno le fasce, mette sistematicamente in difficoltà il tedesco;

MULDUR 6,5 Buona prova del difensore neroverde che, complice il suo ingresso in un momento positivo dei padroni di casa, sfodera una prestazione convincente, tra i migliori dei suoi;

MARLON 5 Pessima prestazione del centrale di De Zerbi: spesso fuori posizione, soffre costantemente le fiammate di Belotti e compagni, in particolare di uno Zaza molto ispirato. Questo, in aggiunta ad un cartellino giallo, rende la sua prova tutt’altro che memorabile;

FERRARI G 5,5 Prova discreta del centrale emiliano, che fa sicuramente meglio del compagno di reparto Marlon: partita in ogni caso difficile per l’ex Sampdoria, che ci ha abituato a prestazioni migliori e non riesce a raggiungere la sufficienza;

ROGERIO 5 Come Toljan, anche lui soffre la spinta degli esterni granata che non gli consente le sue solite e proficue sgroppate; la sostituzione di De Zerbi ne dà la conferma;

PELUSO 5,5 Subentrato, non cambia di certo il volto della partita ma, quanto meno, cerca di aggiungere velocità ed esperienza all’assalto neroverde: l’obiettivo non viene raggiunto, ma fa comunque meglio di molti suoi compagni;

BOURABIA 5,5 L’esterno marocchino non punge come suo solito, coinvolto nella difficile prova di tutto il Sassuolo; ci ha abituato a ben altre prestazioni, viene ammonito e non può così raggiungere la sufficienza;

OBIANG 6 Il ritorno in Italia del centrocampista non è terribile: corre, lotta e dà quella sostanza che per un po’ tiene a galla i neroverdi. Viene anche ammonito, ma la sua prova è pienamente sufficiente;

LOCATELLI 6 Come per il suo compagno di reparto Obiang, la sufficienza è raggiunta, ma poco altro: la volontà e la corsa ci sono, pecca in precisione e qualità nel palleggio;

RASPADORI S.V. Il giovane classe 2000, buttato nella mischia a pochi minuti dal termine, non riesce ad incidere;

TRAORE’ 6 Discreta prova dell’ex Empoli, che prova a dare qualità e vivacità in mezzo al campo. Prestazione comunque sufficiente, ma niente di eccezionale per il giovane talento neroverde;

BOGA 6,5 Tecnica e velocità al servizio della squadra, Boga è il migliore dei suoi dopo Caputo: prestazione più che sufficiente, sempre coinvolto nelle sortite offensive e buona intesa con il compagno di reparto;

CAPUTO 6,5 Oltre al gol, lavoro sporco, sponde e pressing: ottima prova del bomber ex Empoli che si carica sulle spalle la squadra e la tiene a galla fino alla fine. Sicuramente il migliore dei suoi;

DE ZERBI 6 Il Sassuolo entra in campo troppo molle, migliora anche grazie ai suoi cambi

© RIPRODUZIONE RISERVATA