Leandro Lo, campione jiu-jitsu brasiliano ucciso in una lite/ Arrestato poliziotto

- Carmine Massimo Balsamo

Tragedia in Brasile. L’otto volte campione del mondo di jiu-jitsu Leandro Lo è stato ammazzato da Henrique Otavio Oliveira Velozo, agente fuori servizio

Leandro Lo

Lutto nel mondo del jiu-jitsu. Il campione del mondo Leandro Lo è morto domenica 7 agosto 2022 dopo essere stato colpito da un proiettile alla testa, esploso da un agente fuori servizio. Secondo quanto riportato dalla stampa locale,  il brasiliano era ad un concerto a Sao Paulo, quando ha avuto un alterco con un altro uomo. Quest’ultimo ha preso tra le mani una pistola e ha premuto il grilletto.

Sul posto sono giunti i sanitari: Leandro Lo è stato immediatamente trasportato in ospedale. Purtroppo per lui non c’è stato niente da fare: poche ore dopo, il lottatore è stato dichiarato cerebralmente morto. Le forze dell’ordine hanno identificato e arrestato il killer: si tratta dell’agente Henrique Otavio Oliviera Velozo.

Leandro Lo, campione jiu-jitsu brasiliano ucciso in una lite

Secondo quanto ricostruito da un testimone, l’agente fuori servizio ha affettato una bottiglia, con tanto di fgesti minacciosi nei confronti di Leandro Lo. Il lottatore, otto volte campione del mondo, ha bloccato Velozo a terra. Dopo essere stati divisi, quest’ultimo ha estratto una pistola e ha esploso il colpo che ha raggiunto il 33enne in fronte. Sul caso sono in corso le indagini della polizia di Sao Paulo, al momento il killer è in fuga.

Leandro Lo è stato uno degli atleti di jiu-jitsu brasiliano di maggior successo di tutti i tempi. Dal 2012 ad oggi, otto campionati del mondo come cintura nera, senza dimenticare gli altri trofei: otto titoli panamericani, sette Gran Premi della Copa Podio, due  European Open e quattro Nazionali brasiliani. Grande cordoglio per la morte del 33enne, diversi amici e colleghi gli hanno reso omaggio sui social network. “Leandro era una leggenda”, il saluto commosso dell’ex combattente UFC Kenny Florian.







© RIPRODUZIONE RISERVATA