Leclerc “Ferrari, sono deluso”/ “Volevo scendere in pista, ma non ho avuto risposta”

- Silvana Palazzo

Leclerc dopo le qualifiche del GP di Monaco “Sono deluso”. Confusione Ferrari ai box: “Volevo scendere in pista, ma non ho avuto risposta e poi…”

Leclerc griglia Formula 1
Charles Leclerc (Foto: LaPresse)

Nello sfogo di Charles Leclerc al termine delle qualifiche del GP di Montecarlo c’è tutta la delusione per quello che è accaduto nei box Ferrari. Sul tracciato di casa il pilota monegasco ha chiuso in 16esima posizione sulla griglia di partenza il Q1, primo degli esclusi. Si è forse sentito un po’ “tradito” dalla sua scuderia? Forse è un concetto troppo forte da esprimere per un pilota sempre garbato come Leclerc. Ma si può colpire nel segno anche non uscendo dalle righe. E il giovane pilota del Cavallino lo ha fatto ai microfoni di Sky confermando di non sapere perché non lo hanno fatto tornare in pista. «Non lo so onestamente, è un momento abbastanza difficile. In casa, su una pista come questa di Monaco, non dobbiamo permetterci di essere fuori nel Q1», ha tuonato Leclerc. Consapevole che non si possa cambiare questa situazione, il pilota ragione già in ottica gara. «Sarà molto dura perché qui non si sorpassa». Ma la delusione per quanto accaduto ai box della Ferrari c’è ed è evidente. «Ho chiesto fino ad un certo punto: “Siete sicuri che che la facciamo? Ho solo un decimo e mezzo”. Ma non ho avuto risposta».

LECLERC ALLA FERRARI “SONO DELUSO”

Ora ci concediamo un po’ di malizia: se quella domanda l’avesse posta Sebastian Vettel, avrebbe ricevuto una risposta? Perché al netto dei problemi tecnici che si ritrova quest’anno la Ferrari, c’è n’è uno anche di gestione dei piloti. Senza contare l’approssimazione che in uno sport deciso dai dettagli può rivelarsi fatale. «Poi mi hanno detto che avrei dovuto farcela. Quando mancava un minuto ho scoperto che il tempo non era buono per il Q2, m era troppo tardi». Una leggerezza clamorosa, a tratti inspiegabile perché Charles Leclerc, sì, avrebbe dovuto consumare un treno di gomme per tornare in pista. E che problema c’era considerando quanto accaduto a Sebastian Vettel? E che problema c’era considerando quanto successo allo stesso pilota monegasco nelle gare precedenti? Un azzardo per risparmiare un treno di gomme soft. Ma non ci voleva un genio per capire che la pista stava migliorando e sarebbe stato un errore madornale non tornare subito in pista. «Se sono più deluso o arrabbiato? Più deluso», ha dichiarato Leclerc. Buon per lui, perché i tifosi della Ferrari sono invece più arrabbiati che delusi per una situazione che sta diventando sempre più imbarazzante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA