LEO GASSMANN/ “Ho scritto Va Bene così mentre mamma cucinava” (Vieni da me)

- Stella Dibenedetto

Leo Gassmann, ospite di Vieni da me, si racconta dopo la vittoria nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020.

Leo Gassmann
Il giovane cantautore Leo Gassmann

Leo Gassmann sfoglia l’album di famiglia partendo dalla canzone Vieni da me partendo da una canzone che s’intitola proprio come il programma condotto da Caterina Balivo. “Vieni da me l’ho scritta per una fan. Sui social, avevo chiesto ai fan di raccontarmi la loro vita e una ragazza mi raccontò dei maltrattamenti quotidiani che subiva dal suo ragazzo e così ho pensato di scrivere una canzone sulla violenza sulle donne”, racconta Leo Gassmann. Si passa, poi, alla vittoria a Sanremo Giovani. “Sanremo per me è sempre stato un grande sogno, ma non mi aspettavo di vincere Sanremo anche perché Va bene così non è una canzone orecchiabile per la radio e l’ho scritta mentre mamma stava cucinando la pasta”, racconta. Poi si passa alla famiglia: “ammiro molto la mia famiglia anche se ho scelto una strada diversa dalla loro poi mio padre, ancora oggi, si alza e va a lavorare. I miei genitori continuano ad amarsi e il valore dell’amore me l’hanno trasmesso loro. Sono fortunato perchè ho avuto due genitori che hanno sempre creduto in me”, aggiunge (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

LEO GASSMANN A VIENI DA ME: “SANREMO MI HA DATO GRANDE GIOIA”

Leo Gassmann, vincitore della sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020, si racconta ai microfoni di Vieni da me. Il cantante ha annunciato la sua partecipazione al programma di Caterina Balivo su Instagram dando appuntamento a tutti i suoi fans. Felice per il momento professionale che sta vivendo, Leo Gassmann riconosce quanto sia stato importante per lui il Festival di Sanremo, ma cosa gli ha portato anche dal punto di vista umano? “Tanta gioia. Avevo appena subito una forte delusione a livello lavorativo e di amicizia e poter veicolare la mia esperienza su un palco del genere era per me molto importante”, ha raccontato il figlio di Alessandro Gassmann in un’intervista rilasciata ai microfoni del portale Oggi Treviso. Cresciuto in una famiglia di artisti, diversamente dal padre e dal nonno, Leo ha scelto un’altra strada, ma cosa rappresenta per lui la musica? “La considero uno strumento per fare del bene e diffondere positività”, ha raccontato.

LEO GASSMANN: “SONO UN RAGAZZO FORTUNATO, MA HO UNA FAMIGLIA IMPEGNATIVA”

Leo Gassman, figlio di Alessandro Gassmann e nipote di Vittorio Gassmann, è cresciuto in un ambiente artistico. Pur considerandosi molto fortunato, però, il giovane artista ammette che non è facile avere una famiglia come la sua. “Mi reputo un ragazzo fortunato, ma la mia è una famiglia anche impegnativa. Con i miei ho sempre avuto un ottimo rapporto: mi hanno sempre lasciato libero di scegliere pur seguendomi molto attentamente”, ha raccontato a Oggi Treviso. Proprio papà Alessandro, dopo la sua vittoria al Festival, ha condiviso la sua gioia sui social. Cosa, invece, gli avrà detto in privato? Leo Gassman è pronto a svelare tutto ai microfoni di Caterina Balivo e le fans sperano anche di conoscere qualcosa in più sulla sua vita privata. Molto riservato, infatti, il piccolo Gassmann sarebbe fidanzato con una ragazza di nome Anna. Parlerà, finalmente, anche in tv di lei?







© RIPRODUZIONE RISERVATA