Lete richiama un lotto di acqua Sorgesana/ Rischio microbiologico: “Non consumatela”

Lete richiama un lotto di acqua Sorgesana a causa di un rischio microbiologico: “Non consumatela”. L’avviso sul sito del Ministero della Salute in attesa delle analisi

Una bottiglietta d'acqua
Una bottiglietta d'acqua (Web, 2019)

L’azienda che produce l’acqua Lete ha richiamato d’urgenza dal mercato un suo lotto di prodotti e più precisamente quello che fa capo al marchio Sorgesana, invitando i consumatori che l’avessero già acquistata a non berla e a riportarla al punto vendita. È notizia infatti delle ultime ore infatti che sul sito del Ministero della Salute è apparso un avviso nella sezione dedicata in cui si spiega che i vertici del dicastero hanno proceduto a bloccare immediatamente i prodotti appartenenti al lotto incriminato dato che vi sarebbe un serio rischio microbiologico dovuto alla presenza dello Pseudomonas Aeuginosa, un batterio considerato nocivo. Inoltre, secondo quanto si apprende, l’azienda Lete ha proceduto al ritiro dell’acqua a marchio Sorgesana in forma preventiva, in attesa comunque di saperne di più dalle analisi che verranno eseguite a breve e disposte da parte dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità).

LETE RITIRA UN LOTTO DI ACQUA SORGESANA

A proposito del ritiro di un intero lotto di acqua Sorgesana disposta dalla Lete va detto che comunque potrebbe esserci pure una revoca dello stesso ritiro e del richiamo delle bottiglie finite nel mirino: in attesa dei rilievi che verranno fatti dall’Istituto Superiore di Sanità infatti si è preferito agire in forma preventiva dato che il rischio microbiologico era comunque reale e nel caso dello Pseudomonas Aeuruginosa si parla comunque di un batterio pericoloso per tutti quei soggetti che hanno difese immunitarie basse o con problemi in tal senso, e lo stesso vale per quelle che sono le altre “barriere” contro le infezioni quali le mucose e la stessa pelle. La principale conseguenza che provoca l’assunzione di prodotti contaminati da questo batterio gram-negativo sono infezioni non solo alle vie urinarie ma pure a livello di epidermide e, ancora più pericolose, ai polmoni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA