Letta incontra Crimi e Salvini/ “Percorso comune M5s-Pd. Sulla Lega…”

- Carmine Massimo Balsamo

Giornata di incontri per il segretario Pd Enrico Letta: prima Crimi, poi Salvini. L’ex premier: “Lega? Contrapposti ma tifiamo entrambi per Draghi”

letta
Enrico Letta (LaPresse)

Dopo aver incontrato Matteo Renzi, il segretario Pd Enrico Letta oggi ha avuto un vertice prima con Vito Crimi e poi con Matteo Salvini. Agenda fitta per l’ex primo ministro, subentrato a Nicola Zingaretti, che ha confermato la volontà di proseguire un percorso comune con il Movimento 5 Stelle. Fonti grilline hanno evidenziato che si è trattato di un confronto positivo e cordiale, nel quale «è stata ribadita da entrambe le parti la volontà di proseguire nel percorso comune avviato già a partire dal governo Conte II».

Uno dei dossier più delicati è sicuramente quello delle prossime elezioni amministrative, Letta e Crimi hanno confermato la volontà di collaborare sui territori e nelle amministrazioni locali. Ricordiamo che recentemente il Movimento 5 Stelle è entrato a fare parte delle giunte dem di Lazio e Puglia. Non poteva mancare un riferimento all’esecutivo Draghi, riporta Ansa: «È stato fatto il punto su come sostenere nelle prossime settimane il governo nel proseguo della campagna vaccinale e rispetto a imprese e famiglie».

INCONTRO LETTA-SALVINI: LE REAZIONI

Dopo il vertice di un’ora con Crimi, Enrico Letta ha incontrato Matteo Salvini nella sede dell’Arel in tarda mattinata. Intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti, il leader della Lega ha rimarcato che l’incontro è andato bene e su alcuni punti la battaglie è comune: «Abbiamo parlato di come vaccinare, curare, aiutare e dell’imponente decreto per le imprese da fare ad aprile. La politica e i partiti vengono dopo, abbiamo fatto tutti una scelta d’amore per il Paese». L’interesse comune è che il governo vada avanti bene, come confermato da Enrico Letta: «Abbiamo convenuto sulla necessità che il governo faccia un decreto per la ripartenza delle imprese. Alle elezioni saremo su fronti contrapposti – ha spiegato il segretario dem – ma in questo momento sosteniamo il premier Draghi e lavoriamo insieme per il successo dell’esecutivo e per fare uscire l’Italia dalla pandemia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA