Lidia Schillaci/ “Ho perdonato mio padre, ma la separazione…” (Vieni da me)

- Carmine Massimo Balsamo

Lidia Schillaci ospite a Vieni da me: dal rapporto ritrovato con il padre alla nuova avventura in tv con Tale e Quale Show.

lidia schillaci
Lidia Schillaci a Vieni da me

Dopo diversi anni lontana dal piccolo schermo, «circa 16 anni», Lidia Schillaci è tornata protagonista in televisione con Tale e Quale Show. L’artista è stata tra le rivelazioni del programma condotto da Carlo Conti: le sue interpretazioni di Lady Gaga e Giorgia hanno stupito tutti e potrebbe essere una seria candidata alla vittoria finale. «Ho fatto tanto live e tanta gavetta, di quella buona», ha raccontato Lidia ospite a Vieni da me, parlando anche del rapporto con la nonna Rosina: «Io ho iniziato a cantare con lei, a casa. Lei cucinava e cantava le sue canzoni, io cantavo sempre e cantavo tutto, compresi gli spot in tv. Lei mi diceva sempre: “Gioia mia, vieni qua e cantami una canzone”. Io cantavo nella stradina accanto alla casa di mia nonna, sul marciapiede: lo sfruttavo come palcoscenico, facevo dei concerti».

LIDIA SCHILLACI: “HO PERDONATO MIO PADRE TOTO'”

Lidia Schillaci è tornata sull’esperienza a Operazione Trionfo: «Dopo il talent ho fatto tantissimi concerti ma anche tanti provini: in quel momento la discografia non era pronta. Ho fatto il provino con Eros Ramazzotti, con il quale ho lavorato sei anni». Poi, una battuta sulla separazione tra i suoi genitori: «Mia mamma è stata molto forte, non è stato semplice: all’inizio non volevo nemmeno andare a scuola. Anche quando hai la famiglia unita, il trasferimento per un bambino è difficile. Ovviamente, piano piano ci siamo dati da fare. A scuola un po’ me lo facevano notare, ma ero molto silenziosa: ho tenuto tanto dentro, sfogavo tutto nella musica. La musica è stato il mio momento, quando ritrovavo Lidia». E il rapporto ritrovato con il padre: «L’ho perdonato: io credo molto nel perdono. Poi è mio papà, ora mi sta seguendo. E’ una cosa bella: il passato ti forma, bisogna ringraziare anche le cose negative del passato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA