Lignano, 15enne stuprata in spiaggia/ “Tre Immigrati minorenni” erano in comunità

- Silvana Palazzo

Lignano, 15enne violentata a Ferragosto da 3 ragazzi. Tre minori individuati, due fermati e uno denunciato: erano accolti in una comunità

spiaggia_notte_pixabay
Spiaggia (Foto: da Pixabay)

Giungono nuovi dettagli sul terribile stupro in spiaggia a carico di una 15enne vittima del branco la notte di Ferragosto. Secondo quanto riferisce Il Giornale, i presunti responsabili sarebbero tre immigrati minorenni , due albanesi ed un egiziano, i quali avevano lasciato la struttura di accoglienza di Milano per trascorrere la notte di Ferragosto al mare, a Lignano Sabbiadoro. Il gruppo di extracomunitari è sospettato ora di aver commesso violenza sessuale di gruppo su una minorenne di appena 15 anni. Sono soprattutto due ad essere sospettati di aver commesso lo stupro, mentre un terzo avrebbe assistito all’orrore dei suoi amici senza però tentare di fermarli o di avvertire qualcuno. L’ipotesi nei suoi confronti è quindi di concorso morale nel reato. Secondo quanto spiegato da Massimiliano Ortolan, dirigente della Squadra mobile di Udine, “deve essere estremamente chiaro chi ha fatto cosa”. Per questo in tutta la giornata di ieri sono proseguite le indagini al fine di fare totale chiarezza e accertare le responsabilità. Sul caso è inevitabilmente intervenuta anche la procura per i minorenni di Trieste. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

3 MINORI FERMATI “IN VACANZA CON UNA ONLUS”

Il caso di Lignano sul presunto stupro in spiaggia avvenuto la notte di Ferragosto a scapito di una 15enne sta facendo molto indignare. Tre giovanissimi – due cittadini albanesi di 17 e 16 anni ed un egiziano di 17 – sarebbero stati individuati e condotti in questura per accertamenti e come spiega Il Gazzettino, due sarebbero stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria “per violenza sessuale di gruppo” ed il terzo denunciato “in stato di libertà”. Secondo le indiscrezioni rese dal quotidiano nell’edizione odierna online, anche i tre minori erano in vacanza a Lignano insieme ad una onlus di Milano che segue sia minori stranieri non accompagnati sia ragazzi difficili. La giovane presunta vittima invece si trovava in vacanza con la famiglia ed in compagnia di alcuni amici. Grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza della zona, la polizia è riuscita a stringere il cerchio intorno ai tre minorenni, che sono stati fermati per accertamenti. Al Gazzettino è intervenuto l’assessore alla Polizia locale di Lignano, Massimo Brini che ha spiegato: “i giovani fermati erano a Lignano con una onlus che si occupa di ragazzi difficili, che avrebbero dovuto essere seguiti, cosa che però non è stata fatta. Avrebbero dovuto essere controllati. Era già un paio di giorni che stavano disturbando i turisti e la gente in spiaggia, passando tra gli ombrelloni”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FERMATI 3 STRANIERI IN VACANZA: TUTTI MINORI

Tre ragazzi sono stati fermati per la presunta violenza sessuale ai danni di una ragazza di 15 anni. La giovane, che risiede nella provincia di Venezia, ha denunciato alla Polizia di essere stata stuprata in spiaggia a Lignano da tre giovani. La violenza sarebbe avvenuta la notte di Ferragosto. La 15enne, come riportato da Repubblica, era arrivata a Lignano per le vacanze con un gruppo di amici. Nella notte del 15 agosto, sul litorale, c’erano tre amici con lei che però si sarebbero allontanati, chiamati da altre due ragazze. La giovane ha raccontato di essere stata avvicinata da tre ragazzi, due dei quali l’avrebbero violentata, mentre il terzo si sarebbe limitato a guardare o a stare nelle vicinanze. Quando gli amici sono tornati hanno trovato la 15enne in lacrime che ha detto loro di essere stata violentata da dei ragazzi che poi sono scappati. La Squadra mobile di Udine avrebbe individuato e fermato i tre dopo aver sentito alcuni testimoni e visionato i filmati delle telecamere di videosorveglianza.

LIGNANO, 15ENNE VIOLENTATA: DIMESSA NELLA TARDA MATTINATA

La ragazzina era arrivata a Lignano Sabbiadoro (Udine) con gli amici. Con tre di loro si era ritrovata sul litorale davanti al lungomare Trieste. I tre però, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, si sarebbero allontanati perché erano stati chiamati da altre due ragazze che avevano bisogno del loro aiuto. Quando sono tornati hanno trovato l’amica in lacrime, quindi hanno chiamato il 118 e richiesto i soccorsi dei sanitari. I tre ragazzi coinvolti nello stupro sarebbero tutti minorenni. Si tratterebbe di tre stranieri in vacanza in Italia. Le dichiarazioni della 15enne hanno trovato poi conferma anche negli esami medici a cui è stata sottoposta in mattinata. La ragazza è rimasta in ospedale per alcune ore: sarebbe stata dimessa solo nella tarda mattinata. Decisiva la visione dei filmati delle telecamere di sicurezza e le parole di alcuni testimoni per individuare i tre ragazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA