Lillo e Greg, Virginia Raffaele piange a Canzone Segreta/ “Lei non può vivere senza il palcoscenico”

- Emanuele Ambrosio

Lillo e Greg e la sorpresa a Virginia Raffaele a Canzone Segreta: il duo di comici fa emozionare l’imitatrice e conduttrice

Lillo
Lillo del duo Lillo & Greg

Lillo e Greg hanno fatto organizzato una bellissima sorpresa a Virginia Raffaele, ospite dell’ultima puntata di Canzone Segreta, il nuovo show condotto da Serena Rossi su Rai1. Il duo di comici ha fatto emozionare l’imitatrice e conduttrice italiana con una sorpresa che ha davvero colpito nel segno. “Le luci dello spettacolo affascinano e lei lo sa bene: una ragazza che ha fatto della sua vita uno spettacolo” – esordiscono così Lillo e Greg nella loro sorpresa.

Le parole colpiscono immediatamente Virginia Raffaele che inizia a piangere. “Lei non può vivere senza il palcoscenico, è la sua casa” – dicono i due comici, “non sapeva che un giorno in quella scatola ci sarebbe stata lei”. Una sorpresa davvero emozionante che ha toccato nel profondo la bravissima imitatrice italiana che ha mostrato un lato del tutto inedito in tv. Anche Serena Rossi è concorde con il duo di comici visto che rivolge parole di grande stima alla collega: “è il tuo mondo in 5 minuti, dalla tua passione per il varietà, la tv, poi il circo, il luna park”. “Ci conosciamo quasi da vent’anni” dice Virginia Raffaele visibilmente commossa dalla sorpresa del duo.

Lillo e Greg e il film “D.N.A.”: “sentivamo l’esigenza di essere liberi”

Non solo comici, Lillo e Greg hanno debuttato anche al cinema con il film “D.N.A. Decisamente Non Adatti” di cui sono anche registi. “Trovarci dietro la macchina da presa è stato entusiasmante e da ripetere se ci sarà occasione” – ha dichiarato Greg che ha aggiunto – “da un certo punto di vista quasi lo esigevamo: nel momento in cui avessimo intrapreso un film totalmente nostro, nel soggetto e nella sceneggiatura, avremmo dovuto fare anche il passo dell’andare dietro la macchina da presa perché doveroso. Lo fece già Jerry Lewis, grande ispirazione in questo film”. Un film comico che ha segnato il debutto del duo comico dietro la macchina da presa con tutte le libertà del caso come ha precisato Lillo: “la regia è molto importante non solo sul set ma anche in montaggio e sentivamo l’esigenza di essere liberi di dare il massimo valore alle nostre scene”. Un film liberamente ispirato a Jerry Lewis, attore e registra di cui Greg è un grandissimo fan ed ammiratore: “il riferimento a Le folle notti del dottor Jerryll nasce da una suggestione di Greg che è un grande appassionato, un feticista di questo film e di questo autore. Troviamo entrambi che Lewis sia stato un grande regista”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA