Lino Banfi/ “Devo ringraziare dopo 17 anni Franca Ciampi, al funerale di Sordi…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Il grande Lino Banfi risponde ai messaggi della gente negli studi di Oggi è un altro giorno: “Devo ringraziare Franca Ciampi dopo 17 anni…”

banfi rai 2021 638x300
Lino Banfi a Oggi è un altro giorno

Lino Banfi è stato ospite come tutti i lunedì e i venerdì negli studi di Oggi è un altro giorno. Le prime parole sono su una vecchia esibizione del 1987 negli Stati Uniti, in quel di Tucson, assieme a Christian De Sica: “Per me è come un fratello minore, stupendamente amico, eravamo vestiti da donna eravamo in America, a Tucson, c’erano 45 gradi, riuscimmo a fare questa cosa e il fratello che era musicista mi disse che non aveva capito nulla di quello che ha detto però è intonatissimo ed è quadrato, nel senso che sta nella quadratura della musica, io sono abituato a sentire tondo ed è la prima volta che mi han fatto un complimento”.

Poi ha raccontato un simpaticissimo aneddoto riguardante la signora Franca Ciampi, centenaria moglie dell’ex presidente italiano Carlo Azegli Ciampi: “Non mi sento ne copertinabile ne scopertinabile ma abbastanza godibile, le belle donne mi dicono sempre che in fondo in fondo sono un bell’uomo. Posso ringraziare una bella signora italiana dopo 17 anni che non ho avuto possibilità di ringraziarla? Al Tg1 di 17 anni fa mi disse che ero anche un bell’uomo oltre ad essere simpatico. Si chiama Franca ed ha compiuto 100 anni da qualche mese, la signora Franca Campi. Mando un ringraziamento a Franca”.

LINO BANFI: “MIA MOGLIE LUCIA GELOSA? VI SPIEGO…”

“Il presidente della Rai era Lucia Annunziata, Del Noce era il direttore fiction – ha proseguito Lino Banfi – e mi dissero di invitare la signora Franca alla prima di un mio film sui bambini moldavi, lei voleva vederlo, e a braccetto a me disse che ero bravo e anche un ‘bell’om’, a distanza di 17 anni la ringrazio di cuore”. Sulla gelosia di sua moglie: “Lucia non è mai stata gelosa di me, ma ieri ha intravista una scena di ‘Cornetti alla crema’ in cui la Fenech mi saltava addosso seminuda, con due “lampadine” sulle spalle. Mia moglie…”. Quindi un altro simpatico aneddoto riguardante il funerale di Alberto Sordi: “Quando siamo andati al funerale di Alberto Sordi uno piangendo e pulendosi le lacrime mi disse che ci sarebbe stato anche per me”. Serena Bortone ha quindi chiesto come è di umore Lino Banfi: “Io sono tristissimo, così le cose belle te le godi di più”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA