Lio/ Lolita del pop francese negli anni ’80, ora star “ingestibile” (Techetechetè)

- Silvana Palazzo

Lio, l’omaggio di Techetechetè alla Lolita del pop francese negli anni ’80: ora però la cantante e attrice è definita una star “ingestibile”

lio amoureux solitaires rai
Lio, Vanda Maria Ribeiro Furtado Tavares de Vasconcelos

Lio, al secolo Vanda Maria Ribeiro Furtado Tavares de Vasconcelos, torna protagonista in Italia grazie a Techetechetè. La puntata di oggi è infatti dedicata alla musica degli anni ’80, quindi non poteva mancare la cantante (e attrice) portoghese naturalizzata belga. Lei infatti ebbe un periodo di grandissima popolarità a livello internazionale proprio in quegli anni (come Sabrina Salerno in Italia) grazie al singolo “Amoureux solitaires”. Nel 1981 quel brano entrò nelle classifiche di mezza Europa, arrivando al primo posto in Francia e in Italia, al quarto nei Paesi Bassi e al sesto in Austria. Quindi venne pubblicato il suo album d’esordio Lio, che ebbe un discreto successo. Lo stesso che ha ottenuto dedicandosi al cinema. Negli ultimi anni però ha provato a liberarsi da quell’immagine “easy pop” rivolgendosi al rock, ma neppure quando ha cambiato di nuovo stile musicale ha ritrovato quel successo che aveva ottenuto negli anni ’80. Per lei però si sono aperte nel frattempo le porte della televisione: ad esempio è stata scelta come giudice dalla trasmissione tv francese “Nouvelle Star”.

LIO TECHETECHETÈ: DA LOLITA DEL POP FRANCESE A STAR “INGESTIBILE”

Il 17 giugno scorso Lio ha compito 57 anni. Ma Vanda Maria Ribeiro Furtado Tavares de Vasconcelos non è il tipo che soffre il passare del tempo come altri personaggi famosi. Infatti nel 2014 rispose freddamente a coloro che la criticavano per i suoi capelli bianchi. «Ho altro a cui pensare», disse Lio. La lontananza dai riflettori però ha avuto delle ripercussioni a livello finanziario. Tempo fa ha infatti parlato in tv dei problemi finanziari a cui ha dovuto far fronte. Ma ha fatto anche delle rivelazioni più scioccanti: è stata infatti vittima di violenza domestica. Un passato turbolento dunque quello di Lio, che ha contribuito in maniera importante allo sviluppo del pop nel mondo francofono. Turbolenta è stata anche la sua esperienza all’edizione francese di “Ballando con le stelle”, dove è stata protagonista di un caso. Ha fatto parlare di sé per alcuni “capricci”. Avrebbe ad esempio richiesto inquadrature particolari per mettere in luce i suoi punti di forza, visto che doveva vedersela con Pamela Anderson. Ma si parlò di richieste tali da spingere la produzione a definirla «ingestibile».



© RIPRODUZIONE RISERVATA