Lisa Fusco/ “Hanno minacciato di sfregiarmi con l’acido, ho denunciato tutto”

Lisa Fusco e Annalisa Minetti hanno svelato a Storie Italiane di essere state pesantemente minacciate e insultate sui social

fusco rai 2019
Lisa Fusco a Storie Italiane (Rai)

Annalisa Minetti Lisa Fusco sono state ospiti stamane presso gli studi di Storie Italiane, su Rai Uno, per parlare delle offese subite sul web da parte dei soliti “odiatori”. “Le persone – spiega la cantante non vedente – non hanno nulla da fare e si impegnano quindi a insultare gli altri. A me offendono spesso la capacità di essere madre, secondo loro una persona non vedente non può avere dei figli e non è autonoma. A volte mettono addirittura in dubbio il fatto che io non ci veda”. Anche Lisa Fusco, altro volto noto dello spettacolo, svela di aver ricevuto numerose offese sui social: “Mi hanno scritto cose orribili, ci sta qualche sfottò, ma addirittura essere minacciata di essere sfregiata con l’acido. Io mi sono spaventata e sono andata a denunciare il tutto. Sono andata prima dalla Polizia postale e poi dai carabinieri, perché questa storia deve finire. Io da quel giorno ho avuto le scuse di questi soggetti ed ora ci pensano due volte a insultarmi e minacciarmi. Altri scrivevano che io non potevano passare per Roma perché mi avrebbero picchiato. Molte degli hater erano fan di un concorrente del reality show che avevo fatto e che si erano messe contro di me”.

LISA FUSCO INSULTATA SUL WEB: IL COMMENTO DI NADIA RINALDI

Nadia Rinaldi, presenta anch’essa in studio racconta: “Queste minacce non vanno mai sottovalutate ma bisogna sempre denunciarle perché sono spregevoli e non si può infierire così contro un essere umano. Io sono stata discriminata molto prima dell’arrivo dei social, e continuano ad insultare e a offendere, gente davvero cattiva”. Anna Falchi invece spiega: “Bisogna usare il pugno giusto e combattere. Più ne parliamo di questi casi e meglio è”. Riprende la parola la Minetti: “Dovremmo parlarne anche nelle scuole e dovremmo iniziare a lavorare insieme, come una squadra, ma dobbiamo realmente crederci: il mondo può essere migliore ma noi abbiamo la responsabilità di renderlo tale”. Dello stesso parere anche la conduttrice, Eleonora Daniele: “Denunciateli!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA