Lite Bobo Craxi-Peter Gomez/ “Finirai in tribunale, spacci bugie! Certa stampa è…”

- Alessandro Nidi

Hammamet, lite Bobo Craxi-Peter Gomez: scoppia la polemica social fra il figlio dell’ex segretario del PSI e il giornalista. “È finita, ti trascino in tribunale…”

Peter Gomez
Peter Gomez

“Hammamet”, film su Bettino Craxi, interpretato dal noto attore Pierfrancesco Favino, è stato oggetto di un acceso confronto via social, con particolare riferimento agli spazi virtuali di Twitter, fra il figlio dello storico segretario del Partito Socialista Italiano, Bobo, e il direttore della versione online del giornale “Il Fatto Quotidiano”, Peter Gomez. Tutto è nato da un tweet del giornalista, nel quale quest’ultimo riferisce dettagliatamente ciò che, a suo dire, viene omesso nella pellicola diretta da Gianni Amelio in merito all’esistenza dell’ex presidente del Consiglio dei ministri. “Craxi – esordisce Gomez –, quello che non c’è nel film Hammamet: nelle sentenze la lista della spesa delle tangenti, tra case a New York, a Roma, a Madonna di Campiglio a La Thuile e soldi alla tv di Anja Pieroni, alla quale passava 100 milioni di lire al mese”, con un riferimento esplicito alla “lista della spesa delle tangenti, tra case a New York e soldi alla tv dell’amante”. Peter Gomez aggiunge che “chi fa informazione deve, per dovere, raccontare pure il resto. È cronaca non una presa di posizione politica”. Dichiarazioni che non sono state accolte propriamente con un sorriso dal figlio di Craxi, Bobo, che non ha esitato a rivolgere una piccata replica, diffusa anche in questo caso sui social network.

HAMMAMET, LITE BOBO CRAXI-PETER GOMEZ: “SEI SEMPRE STATO UNO…”

“Hammamet”, il film su Bettino Craxi, è, come detto, al centro della discussione su Twitter tra il figlio dell’ex segretario del PSI e il giornalista Peter Gomez. Alle parole del secondo, che vi abbiamo riferito poche righe fa, il primo ha replicato così: “Dimostra che l’elenco di quegli appartamenti fossero a disposizione di mio padre o della famiglia. Se non sarai in grado di dimostrarlo, credo che il tribunale ti condannerà per diffamazione. Peter, è finita questa storia che sputtanate gratis. Il tuo Esercito sta in rotta”. Gomez, senza scomporsi, ha prontamente ribattuto: “Bobo, questo dice la sentenza. Non lo devi dimostrare a me, ma ai giudici che l’hanno scritta e confermata nel processo ‘All Iberian’. Si tratta del denaro, spiegano, gestito prima da Tradati e poi da Raggio, che come noto fece sparire una parte notevole di quella cinquantina di miliardi”. Bobo Craxi, infuriato, ha annunciato tuttavia la sua volontà di adire le vie legali contro il direttore della versione web de “Il Fatto Quotidiano”: “No, guarda, Peter. Tu ti presenterai in tribunale con i certificati di proprietà di immobili. Diversamente, come è naturale che sia, sarai giudicato come uno spacciatore di bugie. Te l’ho detto, e mi spiace, perché sai che rispetto il tuo lavoro: questo modo di fare non regge più. È finita”. A chiudere la polemica, l’ultimo, lapidario tweet di Gomez: “Mi presenterò con le sentenze che sono tutte correttamente citate esplicitamente come fonte negli articoli del mio sito”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA