Lite Meloni Gruber in diretta tv/ Video, “Lei dice sciocchezze”, “Non si permetta!”

- Davide Giancristofaro Alberti

Lite Meloni Gruber in diretta tv, video: a Otto e mezzo di scena il duro scontro fra le due prime donne

meloni la7
Scontro Meloni Gruber in diretta tv

E’ stato un confronto molto duro quello fra Lilli Gruber e Giorgia Meloni durante la trasmissione Otto e mezzo, noto programma serale in onda tutti i giorni su La7. La conduttrice di casa incalza la segretaria generale di Fratelli d’Italia in merito ai rapporti fra i governi degli stati membri e l’Unione Europea, e per la Meloni, Bruxelles sarebbe stata più dura e meno permissiva in quanto a deficit con il precedente governo gialloverde rispetto agli altri esecutivi del Belpaese: “Lungi da me difendere il governo gialloverde – le parole della Meloni – ma le ricordo che l’Europa costrinse quel governo a passare da un deficit di 2,4% del Pil a 1,4% del Pil. Con Matteo Renzi il deficit era del 2,5%, e all’Unione europea andava bene. Conte parte da un deficit del 2,2%, e voglio vedere cosa dirà l’UE: ad occhio dirà che andrà bene, perché quando un governo fa gli interessi di Francia e Germania ti lascia passare. Si chiama ricatto, non Unione europea”.

LITE MELONI GRUBER IN DIRETTA TV, VIDEO

Dichiarazioni a cui la giornalista ha replicato “Mi scusi ma sta dicendo una sciocchezza”, e a quel punto insorge la Meloni che riprende la conduttrice: “Non si permetta di dire che dico delle sciocchezze”. Dopo di che la leader dei Fratelli d’Italia ha invitato la Gruber a “rispondere nel merito” e ad argomentare le sue critiche. La Gruber ha aggiunto: “Dire che i 27 paesi fanno gli interessi della Germania è una sciocchezza. Tutti i parametri erano diversi, a cominciare dal dato della crescita”. La Meloni ha quindi nuovamente replicato: “No, i dati erano tutti peggiori”. Come sottolineano i colleghi di Today, l’atmosfera era tesissima, lo scontro è stato duro, e per superare il momento la Gruber ha cambiato argomento “Sì, ma con rispetto”, ha chiuso la Meloni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA