“Lockdown asili e scuole per 3 settimane”/ Farnetani: “Nidi a maggior rischio”

- Carmine Massimo Balsamo

Il pediatra Italo Farnetani invoca un lockdown per asili e scuole: “Il metro di distanza convenzionalmente indicato senza dubbio non basta”

lockdown asili
Asilo (Foto: LaPresse)

Vietato abbassare la guardia nelle scuole, soprattutto in presenza di varianti: Italo Farnetani invoca un lockdown anche per gli asili. Il noto pediatra è intervenuto ai microfoni di Adnkronos e ha chiesto una chiusura di tre settimane per contrastare l’aumento dei focolai. «Ritengo che le misure di prevenzione vadano aumentate almeno del 40%, cioè rafforzate», ha spiegato l’esperto.

«Vanno chiusi anche gli asili, compresi i nidi, perché proprio questi piccoli che non indossano la mascherina sono a maggior rischio», ha ammonito Farnetani, evidenziando che nel corso degli ultimi mesi abbiamo visto che sotto i 6 anni i bambini si sono ammalati come gli altri anni, discorso diverso per i bambini della scuola primaria che «grazie alla mascherina si sono ammalati meno».

LOCKDOWN PER ASILI E SCUOLE: LA PROPOSTA DI FARNETANI

Il docente della Libera Università Ludes di Malta ha spiegato ai microfoni di Adnkronos che anche sotto i 6 anni c’è la possibilità di contrarre il Covid-19 e di avere sintomi, seppur in percentuale minore. L’allarme degli ultimi giorni è legato alle varianti, in particolare quella inglese che ha una trasmissibilità aumentata del 40%. «Bisogna incrementare nella stessa percentuale le forme di prevenzione», ha rimarcato Farnetani: «É necessario vaccinare in fretta, inserendo rapidamente nelle categorie dei servizi essenziali da proteggere anche gli operatori di supermercati, negozi e industria alimentare, ma anche rafforzare le misure». Il pediatra ha aggiunto che sarebbe necessario rivedere anche il distanziamento interpersonale: a suo dire il metro di distanza convenzionalmente indicato non basta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA