LOREDANA BERTÈ/ Dopo medley Fiorello “chiama” la standing ovation del 1994 (Sanremo)

- Dario D'Angelo

Loredana Bertè torna al Festival di Sanremo 2021 dopo il quarto posto del 2019 con “Cosa ti aspetti da me”: all’Ariston la sua consacrazione dopo la grande delusione…

loredana berte sanremo 2021 640x300
Loredana Bertè a Sanremo 2021

Loredana Bertè porta la sua energia sul palco del Festival di Sanremo 2021. Lei la prima grande ospite del teatro Ariston. Ci voleva, visto che con la sua presenza scenica è una sicurezza, ma anche perché serviva una iniezione di grinta a questa prima puntata. Il Mare d’inverno, Dedicato, Non sono una signora… Loredana Bertè ha regalato un’esibizione con le sue canzoni più belle. Non è mancato il suo look stravagante, ma sul palco ha portato con sé le scarpe rosse, simbolo della lotta al femminicidio. «Al primo schiaffo bisogna dire basta», l’appello della cantautrice che ha poi presentato la sua nuova canzone “Figlia di…” dopo il medley.

Al termine dell’esibizione è andato in scena un breve siparietto con Fiorello e Amadeus, che hanno chiamato la standing ovation per lei del 1994, visto che la platea è purtroppo vuota per le restrizioni anti Covid hanno mandato proprio le immagini di quell’anno. (agg. di Silvana Palazzo)

Da “vincitrice morale” di Sanremo 2019 a super ospite: la mancata vittoria lasciò non pochi strascichi

Nel 2019, con “Cosa ti aspetti da me“, Loredana Bertè venne eletta vincitrice morale del Festival di Sanremo per acclamazione. Una standing ovation dopo l’altra, il pubblico del Teatro Ariston non mancò di apprezzare la carica travolgente della cantante originaria di Bagnara Calabra, giunta quarta nella classifica generale di quell’edizione. Adesso, a due anni di distanza, e purtroppo senza un pubblico davanti a ballare al ritmo delle sue canzoni, Loredana Bertè è pronta a fare ritorno alla kermesse: questa volta nelle vesti di super-ospite, o co-conduttrice, se preferite. Proprio il padrone di casa, il presentatore e direttore artistico Amadeus, ha svelato a “Che tempo che fa” la presenza della Bertè nella prima serata. Un modo per rompere il ghiaccio, per portare a casa di milioni di italiani la magia di un Festival inevitabilmente diverso per l’assenza di pubblico e per il fatto di svolgersi nel bel mezzo di una pandemia. Starà alla mitica Loredana, allora, riscaldare i cuori dei tele-spettatori con un medley live travolgente dei suoi più grandi successi.

Loredana Bertè al Festival di Sanremo 2021 per la sua consacrazione

Se ti chiami Loredana Bertè, però, vivere di passato non è abbastanza. Ecco perché proprio Sanremo 2021 sarà il palcoscenico prescelto per presentare in anteprima assoluta «Figlia di…», il suo nuovo singolo in uscita il 2 marzo per Warner Music. Si tratta di una canzone autobiografica, schietta, onesta, ironica come Loredana, che ha firmato il brano con Pula e Chiaravalli, ma anche un brano che risulta essere un grido di emancipazione femminile, un inno alle donne che si sono fatte da sole, superano pregiudizi e ostilità di un mondo che difficilmente premia il merito, a maggior ragione se questo è incarnato da donne. Graffiante come di consueto, senza peli sulla lingua, capace di incendiare qualsiasi platea, Loredana Bertè è chiamata forse all’impresa più ardua della sua carriera: arroventare il clima in un Ariston deserto. Dando una sbirciata al testo del suo nuovo brano ( “Sono il padre delle mie carezze e la madre delle mie esperienze, sono figlia di una certa fama, sono una figlia di…“), non c’è dubbio alcuno sul fatto che vi riuscirà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA