Loredana Bertè/ “Fui stuprata a 17 anni. Caddi nella bara di Mimì” (The Voice Senior)

- Alessandro Nidi

Loredana Bertè da questa sera è giudice a “The Voice Senior”, ma sabato scorso, a “Verissimo”, ha commosso tutti: “Mio padre picchiava mia madre”

Loredana Bertè
Loredana Bertè (Web, 2020)

Loredana Bertè è pronta a tuffarsi nella nuova avventura televisiva targata Rai Uno e denominata “The Voice Senior”, il talent show canoro dedicato ai concorrenti over 60 che debutterà questa sera con Antonella Clerici alla conduzione. Fra i giurati ci sarà anche la cantante classificatasi quarta al Festival di Sanremo 2019, che pochi giorni fa, a “Verissimo”, ha raccontato alcuni retroscena da brividi relativi al suo passato. Il primo risale a quando aveva 17 anni. “C’era questo ragazzo che mi portava le rose ogni giorno. E io, come una cretina, ci sono cascata. Una volta mi ha invitato a cena e io ho accettato. Non avrei dovuto farlo. Poi si è fermato in un posto isolato, vicino a uno scannatoio, e lì mi ha preso a botte. Sono volati calci e pugni e mi ha violentata. Sono riuscita a sopravvivere. Sono corsa via e mi sono trovata davanti un taxi che, per fortuna, mi ha portata in ospedale”. Alla polizia, però, Loredana Bertè non ha mai denunciato il fatto: “Ho sbagliato, ma all’epoca non era il caso di farlo. Per 5 o 6 anni non ho voluto avere a che fare con gli uomini”.

LOREDANA BERTÈ: “MIO PADRE? PER FORTUNA NON C’È PIÙ”

Loredana Bertè, di fronte alle telecamere di “Verissimo” e alla padrona di casa del programma di Canale 5, Silvia Toffanin, ha poi ripercorso gli anni vissuti con suo padre e contrassegnati da una violenza ingiustificata e ingiustificabile. “L’ho visto massacrare mia madre di botte a sangue all’ottavo mese di gravidanza, ricordo le mattonelle del bagno sporche. Metteva Beethoven quando doveva picchiare qualcuno. Mio padre aveva vissuto queste cose da piccolo. Noi ci inventavamo diversivi per farlo ragionare, ma non ragionava. Alla quarta femmina, è andato via perché odiava le donne. Io non avuto più rapporti con mio padre e mia madre. Dopo la tragedia la Mimì, ho un cuore di neve, mi ha distrutta. L’ho rivisto 40 anni dopo, per il funerale di Mimì”. E quel giorno, quasi come se in quei quattro decenni il tempo si fosse fermato, puntualmente mio padre mi ha preso a calci e pugni all’obitorio, mi ha fatto cadere dentro la bara con lei. È stata una violenza che non potrò mai dimenticare, fortunatamente è morto.

LOREDANA BERTÈ PIÙ IN FORMA CHE MAI: PERSI 12 CHILOGRAMMI

Ha fatto commuovere Silvia Toffanin e tutti i telespettatori italiani con i racconti connessi a periodi della sua vita passata permeati da una violenza inaudita e a dir poco inaccettabile, ma ha anche fatto parlare di sé in chiave positiva, Loredana Bertè, la quale è davvero parsa più in forma che mai in televisione: merito della dieta speciale che le ha fatto perdere in poco tempo la bellezza di 12 chilogrammi e le consente, a 70 anni, di sfoggiare una silhouette davvero invidiabile. Una perdita di peso che si giustifica con un rigore ferreo a tavola, dalla quale sono banditi la pasta e il pane, mentre sono consentite le verdure grigliate e il peperoncino per i condimenti. “Seguo una dieta rigorosa – ha precisato la cantante – a base di verdure crude e alla griglia. Non conosco più pane e pasta. Condisco con peperoncino e minuscole quantità d’olio d’oliva”. Il suo nuovo look è davvero invidiabile e questa sera il pubblico di Rai Uno avrà modo di apprezzarlo in occasione dell’esordio di “The Voice Senior”, format nel quale, come abbiamo ricordato in apertura, Loredana Bertè ricopre il ruolo di giudice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA