Loretta Goggi/ “Sono un’icona gay. Carlo Conti? Insostituibile” (Tale e Quale Show Torneo)

- Emanuele Ambrosio

Loretta Goggi giudice di Tale e Quale Show 2019 Il Torneo in partenza da venerdì 25 ottobre su Rai1 non ha alcun dubbio: “Carlo Conti è insostituibile!”

Loretta Goggi
Loretta Goggi (Rai, 2019)
Pubblicità

Loretta Goggi è tra i giudici dell’edizione speciale di “Tale e Quale Show Il torneo” in partenza da venerdì 25 ottobre in prima serata su Rai1. La showgirl da diversi anni oramai è una presenza fissa del programma, dove a volerla è stato fortemente proprio il padrone di casa Carlo Conti. Durante la finale della scorsa settimana che visto trionfare Agostina Penna però Loretta Goggi si è lasciata scappare un commento frainteso dal pubblico da casa e dal popolo del web. La giurata, infatti, commentando una delle esibizione dei dodici concorrenti vip ha fatto intendere che fossero proprio loro a scegliere personalmente i brani da interpretare sul varietà. Li per lì nessuno ha dato peso alla sua affermazione, ma il popolo del web non ha perso occasione per rimarcarla facendosi una serie di domande a cui poco dopo è stato lo stesso Carlo Conti a dare una risposta: “Le canzoni che interpretano i concorrenti in ogni puntata vengono scelte dagli autori”. Il conduttore ha così precisato togliendo ogni dubbio ai telespettatori confermando di essere assolutamente “insostituibile” nello show proprio come ha sottolineato più volte sul finale la Goggi.

Pubblicità

Loretta Goggi: “sono un’icona gay”

Cantante, attrice e conduttrice, Loretta Goggi è uno dei mostri sacri dello spettacolo italiano. Non solo, la Goggi è anche un’icona gay, un titolo di cui va molto fiera come ha raccontato durante un’intervista rilasciata a Rolling Stones: “ne ho prova tangibile per tutte le persone che mi seguono, lo so per certo. Ho festeggiato il compleanno dell’Arcigay al Teatro Strehler. E devo dire che l’attenzione per l’arte delle persone omosessuali è notevole. C’è una ricerca di sentimenti forti per le loro icone”. Ancora oggi la sua hit Maledetta Primavera è una delle più amate dalla comunità lgbt: “è capace di unire, di accomunare sentimenti e pubblici trasversali”. In merito alla canzone Loretta Goggi ha rivelato: “quando l’ho sentita la prima volta a casa di Bigazzi, a Firenze. Al pianoforte c’era Totò Savio, che era allora il mio produttore e l’autore delle mie canzoni negli anni ’70. Pensi che volevano cambiare la parola “maledetta”, ma ho detto «Assolutamente no! Trovo che abbia una forza proprio per questo!». Non è che l’alternativa fosse “benedetta” eh! Loro trovavano la parola “maledetta” troppo forte, ma io la sentivo come un “mannaggia” rivolto alla fretta di amare, questa voglia di innamorarsi senza dare retta ai giudizi e alla razionalità al posto del cuore”.

Pubblicità

Loretta Goggi: “Serena Rossi una delle mie preferite”

La storica giurata di Tale e Quale Show parlando del programma ha rivelato anche la sua concorrente preferita. Si tratta di Serena Rossi su cui ha detto: “quanto mi sono battuta per lei con i miei colleghi”. Loretta Goggi, infatti, a Rolling Stones ha rivelato quanto successo durante l’edizione in cui ha partecipato la bravissima attrice: “quando in una puntata in cui sono mancata – quella in cui era morta la mia mamma – non l’ha votata nessuno. Incredibile. È proprio un voler ignorare – chi lo sa perché – un talento indiscutibile. Ho fatto una lunga battaglia e ne sono fiera”. Del resto Tale e Quale Show ha permesso a grandi personaggi di ritornare in auge come Fabrizio Frizzi e lo stesso Amadeus: “Tale e Quale Show premia anche l’ironia: Fabrizio Frizzi, che aveva passato anni bui, e Amadeus, sono riusciti da lì. Questo vuol dire che, a prescindere dal livello imitativo, se si dà qualcosa in più, quello arriva”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità