Love is in the air/ Anticipazioni puntata oggi, 23 giugno: Eda contro Sevda

- Elisa Porcelluzzi

Love is in the air, anticipazioni puntata di oggi 23 giugno: Eda comincia a capire di provare dei sentimenti per Serkan. I due ragazzi sono sempre più vicini…

LOVE IS IN THE AIR 4 cs2021 640x300
I protagonisti di "Love is in the air"

Love is in the air, anticipazioni puntata di oggi 23 giugno

Nella puntata di oggi, mercoledì 23 giugno, della soap opera turca “Love is in the air Eda comincia a capire di provare dei sentimenti per Serkan. Dopo aver fatto colazione i due si rimettono al lavoro per ultimare il tutto. Al suo arrivo la cantante Sevda mostra tutto il suo disappunto per il risultato raggiunto dalla Art Life e fa dietro marcia, annullando così il concerto in onore della moglie di Fikret. Mentre tutto il team della Art Life è deluso per la reazione di Sevda, Eda non si lascia scoraggiare, segue l’artista e gliene dice quattro. La bella fioraia la convince ad accettare la casa e a cantare una canzone.

Love is in the air, dove siamo rimasti

Nelle puntate precedenti della soap opera turca “Love is in the air dopo aver provato ad esaudire le richieste della cantante Sevda, Eda decide di lasciare tutto perché non riuscirà mai a finire i lavori in tempo. Addirittura è pronta ad ammettere le sue colpe chiedendo scusa a Serkan, e al signor Fikret. Serkan però, sorpreso dall’impegno della sua finta fidanzata, decide di intervenire per darle una mano portando il resto del team della Art Life e anche una squadra di professionisti. Eda è convinta che con l’aiuto del Bolat la sua promessa possa essere mantenuta. L’aiuto del giovane architetto è stato di fondamentale importanza, il tutto si concluderà a notte fonda. Quando Serkan chiuderà tutto per andare via si accorgerà che Eda si è addormentata sul divano che c’è in soggiorno. Cercherà di svegliarla, ma sarà inutile, anzi appena la bella fioraia lo sentirà vicino si accoccolerà a lui, non consentendogli di alzarsi. I due passeranno la notte così, vicini ed abbracciati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA