LUCA DOTTO/ “Rinvio delle Olimpiadi? I drammi sono altri” (Verissimo)

- Rossella Pastore

Luca Dotto invia un videomessaggio a Verissimo – Le storie. Dopo lo stop causa Coronavirus, il nuotatore è tornato ad allenarsi.

Luca Dotto
Il nuotatore Luca Dotto
Pubblicità

Luca Dotto è finalmente tornato ad allenarsi in piscina. E, quest’oggi, lo rivediamo in un videomessaggio in onda all’interno di Verissimo – Le storie, il contenitore pomeridiano di Canale 5 che propone in replica diverse interviste a personaggi famosi trasmesse nel corso dell’ultima stagione televisiva. Se non in tv, la presenza di Dotto è molto assidua sui social network. In particolare, ha fatto molto discutere un suo tweet dal tono polemico in cui si rivolgeva direttamente ai suoi colleghi del mondo dello sport, molti dei quali delusi dal pur inevitabile rinvio dei Giochi Olimpici 2020. Anche Dotto – come nuotatore – è stato investito dal caos-emergenza Coronavirus, ma rispetto ai fatti ha assunto una posizione diversa, almeno rispetto a quella di alcuni professionisti del suo settore. “Datevi una regolata”, ha esordito Dotto su Twitter. “Leggo post di atleti, disperati, con didascalie strappalacrime perché dicono di essere sconvolti e aver fatto fatica e sacrifici per nulla, visto che le Olimpiadi si faranno l’anno prossimo… ragazzi, ma stiamo dando i numeri? Il vero dramma lo sta vivendo chi è malato o chi alla fine di questo periodo perderà il lavoro e non saprà come dare da mangiare alla propria famiglia! Noi atleti professionisti siamo dei privilegiati e alcuni di noi stanno veramente sbarellando”.

Pubblicità

Luca Dotto commenta la notizia del rinvio delle Olimpiadi

L’annuncio ufficiale del rinvio delle Olimpiadi 2020 è arrivato dopo una videoconferenza del Primo Ministro giapponese Abe e il numero uno del Cio Bach a fine marzo. La notizia, in realtà, era nell’aria già da prima, ma è stata comunque accolta con rammarico sia da parte dei diretti interessati – gli sportivi – che da parte dei semplici fan. Non Luca Dotto, però: lui, che è uno dei più forti nuotatori azzurri, è intervenuto a mezzo web invitando tutti a rivalutare le priorità del momento. Il posticipo delle Olimpiadi di Tokyo sarà pure un evento eccezionale (non è mai successo, difatti, che si andassero a disputare in un anno dispari, come avverrà nel 2021), ma in quanto tale nessuno poteva prevederlo. Dunque, a suo dire, bisogna farsene una ragione, tenendo sempre bene a mente che “c’è chi se la passa peggio”.

I successi in carriera di Luca Dotto

L’inizio delle gare era previsto per il 24 luglio prossimo; la chiusura, per il 9 agosto. Le Olimpiadi e le sue dinamiche, Luca Dotto, le conosce molto bene. Così come conosce bene che cosa vuol dire vincere, dal momento che detiene il titolo di Campione d’Europa nei 100 stile in vasca corta (25m). È stato inoltre il primo uomo italiano ad abbattere il muro dei 48 secondi nei 100 metri stile libero col tempo di 47”96; nella gara più breve (50sl) a Shanghai è diventato vicecampione mondiale è tutt’ora l’unico italiano nella storia ad aver ricevuto la medaglia in questa competizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità