Luca Vismara: “l’inviata segue con le labbra nonna Albertina”/ A Pomeriggio 5…

- Stella Dibenedetto

A Pomeriggio 5, Barbara D’Urso si occupa del caso di nonna Albertina, a processo perchè non puù tornare nella propria casa: Luca Vismara ironizza su Twitter.

pomeriggio 5 nonna albertina min
Pomeriggio 5, Nonna Albertina
Pubblicità

Luca Vismara, ex allievo di Amici di Maria De Filippi ed ex concorrente dell’Isola dei Famosi, su Twitter, ironizza su quanto accaduto nella puntata di Pomeriggio 5 del 5 novembre. Nella prima parte della sua trasmissione, Barbara D’Urso si è occupata del caso di nonna Albertina, a giudizio a 90 anni. Su Twitter, Luca Vismara ha così pubblicato un estratto del collegamento di Barbara D’Urso con la nonnina facendo notare il labiale dell’inviata che seguiva tutto ciò che nonna Albertina diceva. “No raga sto male, ma l’inviata di Pomeriggio5 con le labbra segue esattamente e contemporaneamente quello che la nonnina dice, ma come faaaaaa?“, si chiede il cantante. L’inviata di Pomeriggio 5, effettivamente, segue attentamente le dichiarazioni della nonnina che potrebbe aver imparato in anticipo ciò che avrebbe dovuto dire per una questione puramente anagrafica. Nel corso del collegamento, infatti, anche il figlio della novantenne suggeriva alla madre cosa dire.

Pubblicità

LUCA VISMARA E LA STORIA DI NONNA ALBERTINA

A rispondere a Luca Vismara sono gli utenti di Twitter. C’è chi ammette di avere lo stesso problema con la mamma: “anche mia mamma lo fa ogni volta che le parlo”, scrive un utente. “Anche mia nonna lo faceva“, sottolinea un altro utente e facendo notare come non sia una cosa così inusuale. La storia di nonna Albertina ha comunque emozionato l’Italia.  La nonnina, infatti, aveva lasciato la sua casa a Valtopina, in provincia di Perugia, nel 1997, in seguito al terremoto che ha colpito la regione. Dopo 22 anni, la casa è stata riconsegnata a nonna Albertina, anche se ancora inagibile. La casa, infatti, presenta ancora muffa, intonaco scrostato, mancanza di battiscopa, alcuni impianti non completati. “Ma casa mia non è a posto, perché non me la finiscono?”, si chiede la donna novantenne. Per la ristrutturazione che le era dovuta perchè vittima di un terremoto, a nonna Albertina le sono stati chiesti addirittura 40mila euro. La nonnina, inoltre, è stata citata in giudizio perchè rifiuta di lasciare il container fino a quando la sua casa non sarà sistemata a dovere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità