Luciana Littizzetto “Coronavirus? Cura con pipì cammello”/ “La ricetta islamica…”

- Hedda Hopper

Luciana Littizzetto “Coronavirus? Cura con pipì cammello”, in collegamento a Che tempo che fa rilancia: “Mascherina introvabile..”

Luciana Littizzetto
Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto torna a pungere e lo fa proprio nella trasmissione di Rai2, Che tempo che fa, al fianco di Fabio Fazio. Il conduttore ha voluto dedicare la puntata del 10 maggio alla liberazione di Silvia Romano ma il tema centrale è stato ancora il Coronavirus anche quando, tra un ospite e un altro, è riuscita a dire la sua anche Luciana Littizzetto. Il programma della domenica sera non può prescindere dalla sua regina e dalla spalla di Fazio che, nonostante sia a casa ormai da mesi e, prima ancora del Lockdown, per via del suo infortunio non ha mai fatto mancare il suo supporto. Anche ieri lo ha fatto anche se le sue frecciatine sul Coronavirus nel bel mezzo del suo monologo hanno fatto storcere un po’ il naso ai fan e ai ben pensanti sui social e su Twitter.

LUCIANA LITTIZZETTO E LA “CURA CON PIPI’ DI CAMMELLO CONTRO IL CORONAVIRUS”

Ma cosa ha detto di così grave questa volta Luciana Littizzetto? Nel mirino della sua ironia a Che tempo che fa ci è finito uno strano rimedio per combattere il coronavirus, una ricetta islamica che lascia un po’ a desiderare: “uno specialista di medicina islamica sostiene che tre bicchieri al giorno di urina di cammello, per tre giorni di seguito, ti difendono dal coronavirus”. Inutile dire che la sua frecciatina non è tanto sulla cura in sé ma sul fatto che in farmacia non si trovano le mascherine figurarsi poi trovare la pipì di cammello: “In farmacia non trovi la mascherina, figurati il cammello”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA