Luigi Favoloso/ “Su Onlyfans influencer han guadagnato 1 milione di € in poche ore”

- Alessandro Nidi

Luigi Favoloso ha svelato il mondo di Onlyfans, spiegando come ci siano persone disposte a pagare fino a mille euro al mese per i contenuti riservati

luigi favoloso 640x300
Luigi Favoloso (Quarto Grado, 2021)

Luigi Favoloso ha raccontato ai microfoni di “Quarto Grado”, trasmissione di Rete 4 condotta da Gianluigi Nuzzi, il mondo di Onlyfans, la piattaforma virtuale che sta spopolando soprattutto tra i giovanissimi e dove la censura pare davvero non esistere in termini di contenuti pubblicati. Il giovane ha raccontato che “ci sono influencer importanti che hanno guadagnato un milione di euro in qualche ora”. Un’occasione per arrotondare sicuramente, ma anche un autentico stipendio, in certi casi.

Anche Favoloso si è iscritto alla piattaforma: tutto è cominciato con una sua foto nuda., poi cancellata immediatamente dalla sua compagna. Ma cosa gli chiedono i fan? “Di spogliarmi totalmente, vogliono vedermi fare s*sso con altre persone o altri uomini. Magari posso fare una foto coi pantaloncini e metterla in bacheca e per vederla senza censura va pagato un piccolo extra. Fanno richieste a volte esagerate, invece altre volte c’è gente che vuole semplicemente un saluto. Mi sono arrivate richieste di scene di s*sso e di autoerotismo”.

LUIGI FAVOLOSO: “SU ONLYFANS C’È CHI PUÒ ARRIVARE ANCHE A SPENDERE 1000 EURO AL MESE!”

Luigi Favoloso ha aggiunto, a proposito della sua ultima affermazione, che “ci sono ragazze che fanno vedere anche questo. Molte di loro magari sono modelle che, se devono pubblicare foto in intimo, preferiscono guadagnare. Grazie a Onlyfans c’è anche chi riesce a pagare le bollette senza problemi o senza prostituirsi”.

Ma cosa cerca il pubblico che naviga sul sito di Onlyfans? “C’è chi cerca la lingerie, chi i piedi, chi i travestimenti. Ognuno cerca quello che gli piace, insomma – ha aggiunto senza troppi filtri e senza troppo ricorso alla retorica Favoloso –. Si può avere la modella magra o curvy, il seno grande o il seno piccolo. C’è chi può spendere anche mille euro al mese per i contenuti a pagamento, comunque”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA