Luigi Strangis: “Ho il diabete, devo gestire le emozioni”/ “Dopo Amici 21 vorrei…”

- Alessandro Nidi

Luigi Strangis, vincitore di Amici 21, a “Generazione Z” ha rivelato: “Sono molto razionale e sono una persona che non smetterà mai di imparare”

luigi strangis 640x300
Luigi Strangis (Generazione Z)

Luigi Strangis, vincitore di “Amici”, è intervenuto in qualità di ospite ai microfoni della trasmissione tv “Generazione Z” condotta da Monica Setta e andata in onda nella seconda serata di martedì 24 maggio 2022. Il cantante ha asserito di essere ancora sotto choc per la conquista del primo posto nel talent show di Canale 5 di Maria De Filippi: “Sto piano piano capendo tutto quello che è successo – ha confessato in collegamento audiovisivo l’allievo della squadra di Rudy Zerbi e Alessandra Celentano –. Ci sto mettendo giorni perché l’emozione è tuttora molto grande. Sto iniziando a lavorare e a vivere tranquillamente”.

La presentatrice ha poi domandato a Luigi Strangis come riesca a gestire le emozioni con la patologia con la quale è costretto a convivere (soffre di diabete, ndr):Sono abbastanza, anzi molto razionale. Cerco di capire cosa sta accadendo, di vivermi le emozioni. Nel mio percorso ho imparato ad assaporarle senza nasconderle, in quanto fa più male che bene e questo l’ho imparato proprio ad Amici”.

LUIGI STRANGIS: “NON SMETTERÒ MAI DI IMPARARE”

Nel prosieguo di “Generazione Z”, Luigi Strangis ha sottolineato di essere autodidatta, ma di non escludere del tutto la possibilità di affrontare un percorso di studio nel settore musicale: “Ho iniziato a studiare musica da quando ero piccolo con la chitarra e poi via via con altri strumenti. Intraprendere un percorso professionale di studio potrebbe anche essere un’idea, ancora non lo so. Di certo, sono un ragazzo che non smetterà mai di imparare”.

Infine, una curiosità sulla canzone “Tienimi stanotte” e sul suo significato particolare: c’è qualcuno che ha fatto breccia nel cuore di Luigi Strangis? L’artista ha risposto così: “In realtà è una dedica a me stesso, un invito a lasciarmi andare, a restare libero, a non programmare le cose, a non caricarmi di aspettative, a non pensare troppo”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA