Lulù Selassié esausta vuole sabotare il reality/ “Perchè non ci lasciano in camera?”

- Adriana Lavecchia

Lulù Selassié si sfoga sull’argomento Belli, Sorge Duran che monopolizza tutte le puntate del Grande Fratello Vip 2021 ammettendo: “Non ce la faccio più”

lulu selassie gf vip 640x300
Lulù Selassiè, grande fratello vip

In molti all’interno della casa del Grande Fratello 2021 sono insofferenti per il tempo dedicato durante ogni puntata al triangolo Alex Belli, Soleil Sorge e Delia Duran. Alla lista di chi si era già lamentato nel corso delle scorse settimane si è aggiunta anche Lulù Selassié che confessandosi con Sophie Codegoni e Francesca Salemme ha ammesso di volersi chiudere in camera ogni volta che Alfonso Signorini apre l’argomento “chimica artistica”.

Lulù Selassié ha ammesso alle sue coinquiline: “Già immagino la puntata di venerdì. Parleranno delle radio che abbiamo fatto, un pezzetto piccolo. Poi inizierà con la solita cosa.” La principessa ha ammesso di preferire trascorrere quel tempo della puntata in camera piuttosto che ascoltare gli intrighi e i litigi architettati da Alex Belli “Io dico, ma perché non ci lasciano tutti in camera a parte loro e arriviamo in salotto quando hanno finto? Ci chiamano quando hanno fatto, perché non ce la faccio più”.

Lulù Selassiè si sfoga e tira in ballo anche Barù

Che la vicenda tra Alex Belli, Delia Duran e Soleil Sorge abbia capitalizzato questa edizione del Grande Fratello Vip 2021 è ormai una certezza. Lulù Selassié ha commentato il suo sfogo dicendo: “Quando parlano di loro 3 vorrei sbattermi qualcosa in testa. Cioè sono seria, non ce la faccio. Alex con i suoi tweet del caz*o. Io non ce la faccio più”.

Lulù però non contenta del suo sfogo su Alex Belli ha tirato anche in ballo Barù definendolo il “Nuovo Alex Belli”. La principessa nel suo lungo sfogo ha ammesso: “Vuole prendere il posto di Alex, quando poi ne parla anche male in realtà. Vuole essere l’uomo corteggiato, che noi vediamo come bello e alfa. Quindi vuole cucirsi addosso questo ruolo”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA