Madonna Medjugorje, messaggio 25 febbraio 2020/ “Pregate per preoccupazioni terrene”

- Niccolò Magnani

Madonna di Medjugorje, messaggio di oggi 25 febbraio 2020: l’invito della GOSPA “pregate per le tribolazioni e preoccupazioni terrene”

medjugorje_veggente_fede_stadio_palermo_lapresse_2012
Medjugorje, la veggente Marija Pavlovic nello stadio di Palermo nel 2012 (LaPresse)

Come da tradizione, nella prima serata del 25esimo giorno del mese la veggente Marja ha diffuso il testo del messaggio a lei consegnato dalla Madonna di Medjugorje durante la straordinaria apparizione che continuamente come un dono continuo si conferma mese dopo mese. Un invito alla preghiera e alla conversione, come sempre ricorda la Regina della Pace, che si accompagna alle forti tribolazioni che inquietano la vita di tutti i giorni per i figli della Chiesa (e non solo): ecco qui di seguito il testo integrale, appena tradotto, dai diversi portali dedicati ai messaggi di Medjugorje. «Cari figli! In questo tempo di grazia desidero vedere i vostri volti trasformati nella preghiera. Voi siete così inondati dalle preoccupazioni terrene che non sentite neanche che la primavera è alle soglie. Figlioli, siete invitati alla penitenza ed alla preghiera. Come la natura lotta nel silenzio per la vita nuova, così anche voi siete invitati ad aprirvi nella preghiera a Dio nel quale troverete la pace e il calore del sole di primavera nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata», sono le parole della GOSPA consegnate alla veggente bosniaca Marja Pavlovic.

“LA PROVA DELLA FEDE”

In attesa del nuovo messaggio della Regina della Pace, è interessante e assolutamente attuale quanto mostrato dal portale “La Luce di Maria” in merito ad un passato messaggio della Madonna di Medjugorje (dello scorso luglio) commentato poi dal direttore di Radio Vaticana Padre Livio Fanzaga. «Figlioli, verranno le prove e voi non sarete forti ed il peccato regnerà ma se siete miei, vincerete perché il vostro rifugio sarà il Cuore di mio Figlio Gesù. Perciò figlioli, ritornate alla preghiera affinché la preghiera diventi vita per voi, di giorno e di notte. Grazie per aver risposto alla mia chiamata», invitava la Madonna diversi mesi fa anche se oggi quelle “prove” – con l’emergenza virus in tutta Italia – si fanno come più “dirette”. La veggente Marja Pavlovic parlando con Padre Livio aveva spiegato così quelle parole a lei conservate dalla GOSPA: «La Madonna vede queste nostre anime ammalate, ma dice anche: ‘Sono con voi per guidarvi su questo cammino di salvezza’. Pertanto c’è speranza. Tante volte vedendo il mondo, vedendo l’attaccamento a tutto ciò che è materiale, alle tante cose che portano lontano da Dio, dalla Chiesa, dai Sacramenti, ci domandiamo come Gesù: ‘quando Lui verrà, ci sarà ancora la fede sulla terra?».

VERSO IL NUOVO MESSAGGIO

Nel pieno dell’emergenza Coronavirus con anche l’invito di alcune Diocesi di evitare la celebrazione delle Sante Messe, il bisogno delle comunità di ricevere un messaggio di speranza in un momento così difficile è sempre più ingente: oggi, come ogni 25 del mese, è l’appuntamento irrinunciabile con la Madonna di Medjugorje e il suo “messaggio” consegnato alla veggente Marja Pavlovic durante la straordinaria apparizione mensile della ex ragazzina bosniaca. Durante la giornata di ieri il portale Medjugorje.ws – che ospita tutti i messaggi passati e recenti – nella sezione della “citazione del giorno” è stato citato un passaggio di un vecchio messaggio del 25 agosto 1995 che pare essere ancora molto attuale: «Cari figli, oggi vi invito alla preghiera. Che la preghiera sia per voi vita. Una famiglia non può dire che é nella pace se non prega. Perciò che la vostra mattina cominci con la preghiera del mattino e la sera finisca con il ringraziamento». È la preghiera e l’amore per il prossimo, a cominciare dalla propria famiglia, ad essere centrali nei messaggio della Regina della Pace per i propri figli: in momenti complessi e difficili come quelli odierni, la necessità di non “perdere la bussola” e farsi prendere da facili catastrofismi è ancora più emergenziale e utile. L’invito della Madonna – che dovrebbe essere reso pubblicamente entro la prima serata di oggi come da tradizione – andrà in quella direzione con un messaggio lanciato a tutta la cristianità in attesa delle nuove intenzioni della GOSPA.

MESSAGGIO MADONNA DI MEDJUGORJE: IL “CASO” DELLE APPARIZIONI

Negli scorsi giorni Medjugorje è tornato principale nelle cronache internazionali non solo per i nuovi messaggio che in maniera misteriosa continuano a procedere tramite i primi veggenti delle apparizioni mariane: è emerso infatti una parte del parere della Commissione vaticana su Medjugorje (presieduta dal Cardinal Camillo Ruini) dove si conferma la veridicità delle prime 7 apparizioni della Madonna agli allora giovani veggenti di Medjugorje. Il testo riservato è stato poi pubblicato dalle Edizioni San Paolo in un libro a firma di Saverio Gaeta “Dossier Medjugorje. Svelata la Relazione finora segreta della Commissione vaticana che ha giudicato credibili le apparizioni mariane” dove l’intera vicenda di Medjugorje e dei “misteri” delle apparizioni viene dipanata nell’analisi: «la Relazione è netta nell’affermare, a schiacciante maggioranza dei votanti (13 su 15), che riguardo a esse ‘consta la soprannaturalità’. E anche per le successive, più che un dubbio, la Relazione esprime la consueta e tradizionale sospensione di giudizio (12 su 14), in attesa dell’ulteriore evoluzione degli eventi», sostiene il vaticanista nel suo ultimo saggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA