Viviana Parisi e figlio scomparsi da tre giorni/ Depressione acuita dal lockdown?

- Davide Giancristofaro Alberti

Viviana Parisi e figlio: ancora nessuna traccia dei due scomparsi lunedì mattina a Caronia. La donna aveva sofferto di una lieve forma di depressione durante il lockdown

Carabinieri blocco lapresse 2020 640x300
Un posto di blocco dei Carabinieri (Foto LaPresse)

Si affievoliscono le speranze di trovare ancora in vita Viviana Parisi e il piccolo Gioele, madre e figlio scomparsi nella mattinata di lunedì dopo un lieve incidente avvenuto sull’A20, l’autostrada Messina-Palermo. Le forze dell’ordine hanno setacciato la zona del presunto allontanamento a piedi, quella di Caronia, e sono stati controllati anche dei laghetti col timore che i due potessero essere essere annegati, ma per ora non vi è alcuna traccia di madre e figlio. Tanti gli aspetti da chiarire, a cominciare dal fatto che l’auto della donna sia stata ritrovata a 100 km di casa, nonostante la stessa aveva detto di volersi recare a Milazzo, ad una ventina di chilometri dalla sua abitazione di Venetico. Nell’auto è stata poi rinvenuta la borsa con i documenti e il cellulare, altro aspetto che fa pensare, ed inoltre, nessuno avrebbe notato la presenza dei due nella zona. La donna viene descritta come molto attaccata alla famiglia e al figlio, ma secondo quanto riferito dai famigliari al Corriere della Sera in data 5 agosto, avrebbe avuto un periodo di sofferenza da stress nei giorni del lockdown. A riguardo va segnalato un post scritto su Facebook dalla stessa Viviana, che lascia pensare ad un certo malessere interiore: «Non ho più niente, ma pian piano se arrivano alcune serate vorrei riprendermi il mio passato per andare avanti con il presente e il futuro. Se Dio vuole, riprendere un po’ la mia vita lavorativa per vivere, per ritornare nella famiglia, per condividere di nuovo tutto». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

VIVIANA PARISI E IL FIGLIO SCOMPARSI DA MESSINA DOPO INCIDENTE/ GIALLO E APPRENSIONE

Ancora nessuna traccia di Viviana Parisi e del figlio Joele di 4 anni, i due scomparsi dal pomeriggio di ieri da Messina. L’ultima volta sono stati avvistati sull’autostrada A20 Messina-Palermo, ma dopo un lieve incidente all’altezza di Caronia, la donna di 43 anni si sarebbe allontana assieme al figlio e risultano essere scomparsi. La cugina Maria, parlando con LiveSicilia in data odierna, 4 agosto, ha spiegato: “Viviana ieri mattina ha detto al marito che sarebbe andata al centro commerciale di Milazzo per comprare delle scarpe al bambino ma poi di entrambi non abbiamo più avuto notizie. E’ una madre amorevole e apprensiva, attaccata alla sua famiglia. Non riusciamo a spiegarci cosa possa esserle accaduto, siamo molto preoccupati. Chiediamo l’aiuto di tutti, chi dovesse avvistarla o notarla può contattare le forze dell’ordine”. Numerosi gli appelli lanciati sui social, dove nelle ultime ore è divenuto virale un post in cui si legge: “Vi pregherei di condividere questa foto. Scomparsi dalle 10.30 di questa mattina zona autostrada ME-PA Tra S.Agata di Militello e Santo Stefano di Camastra. Si chiamano Viviana Parisi e Joele Mondello per favore condividete il più possibile chiunque li vede può contattarci”. In mattinata sono riprese le ricerche dopo che erano state interrotte ieri al calar del sole: più passano le ore e più monta la preoccupazione. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MADRE E FIGLIO SCOMPARSI A MESSINA: GIALLO SULL’A20: SPARITI NEL NULLA DOPO INCIDENTE

Un vero e proprio giallo la scomparsa di mamma e figlio in quel di Caronia, sulla Messina-Palermo. La vicenda è riportata in queste ore da numerosi organi di informazione online, a cominciare da Today, e narra la storia di una madre di 43 anni e del suo figlio di 4, che sono letteralmente spariti nel nulla dal pomeriggio di ieri, lunedì 3 agosto. Entrambi sarebbero rimasti coinvolti in un lieve incidente sull’autostrada A20, quella che da Messina porta a Palermo e viceversa. Poco dopo lo scontro, la donna alla guida della propria auto si sarebbe allontanata assieme al figlio nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce: dove sono finiti? Secondo una prima ricostruzione sembra che la donna, una volta allontanatasi, abbia perso l’orientamento non trovando più la strada per il ritorno, anche se al momento non vi sono certezze su tale versione. Ad allertare le forze dell’ordine è stato il marito della scomparsa, nonché padre del piccolo di quattro anni, che non ha visto più la famiglia rientrare in casa a Venetico (provincia di Messina), preoccupandosi.

MADRE E FIGLIO SCOMPARSI A MESSINA: RICERCHE A TAPPETO IN CORSO

Una volta scattato l’allarme sono iniziate le ricerche da parte della polizia di stato che sta battendo palmo a palmo la zona dove è avvenuto il piccolo sinistro, anche se al momento i due dispersi non sono stati ancora trovati. Le forze dell’ordine hanno anche lanciato un appello nei confronti di tutti coloro che potrebbero avere visto qualcosa o fornire notizie utili, a cominciare, probabilmente, dagli altri eventuali automobilisti rimasti coinvolti nell’incidente di ieri pomeriggio. Alle ricerche, scrive Today in data odierna, stanno prendendo parte i vigili del fuoco, anche con un elicottero da Catania, i carabinieri, la polizia stradale di Sant’Agata di Militello, la polizia municipale di Santo Stefano di Camastra e di Caronia, e le unità cinofile. L’auto della donna è stata rivenuta oltre lo svincolo del centro commerciale di Milazzo dove la stessa pare doveva recarsi per comprare delle scarpe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA