MADRE SI GETTA DAL PONTE COL BIMBO/ “Figlio sta bene, abbraccio materno l’ha salvato”

- Alessandro Nidi

Una madre di soli 31 anni si è gettata da un ponte sul Piave assieme al figlio di soli 18 mesi: “Ora il figlio sta bene, è fuori pericolo”

Ambulanza in incidente
(LaPresse, immagini repertorio)

A Storie Italiane il fatto di cronaca che ha sconvolto la provincia di Treviso, la donna che si è gettata da un ponte sul Piave, di Vidor, di circa 15 metri, assieme al suo bimbo di soli 18 mesi, che miracolosamente si è salvato: “Il bimbo è stato portato la sera di sabato per la dinamica del trauma – le parole di Antonio Farnia, il dottore che ha preso in cura il piccolo – che faceva pensare potessero esserci lesioni importanti, la mamma ha fatto forse da ammortizzatore, questo braccio estremo ha attutito la caduta, non ha avuto gravissime lesioni, solo una frattura al femore sinistro, qualche contusione, e non ha avuto molto altro”.

Da noi si sé sempre comportato bene – ha proseguito – sveglio, senza segni preoccupanti, già da ieri pomeriggio lo abbiamo trasferito in pediatria dove ha potuto essere visitato da famigliari, nonni e papà, dopo tutte le manovre di sicurezza, facendo i tamponi. Qui era molto importante perchè la psicologia del bambino ne risentirà”. Sulla morte della donna: “Francamente non conosco la storia della signora, penso che la depressione sia la più probabile e non vedo altri motivi per un gesto più estremo e disperato”. E ancora: “Abbiamo già contattato il neuropsichiatra infantile che farà il percorso di recupero, la cosa più importante ora è la sua saluta psichica”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MADRE SI GETTA DA PONTE CON FIGLIO IN BRACCIO, MORTA SUL COLPO, GRAVISSIMO IL BIMBO

Una notizia di cronaca che mette realmente i brividi giunge direttamente dalla provincia di Treviso, dove nella serata di ieri, sabato 20 febbraio 2021, una giovane madre di 31 anni ha deciso di farla finita, gettandosi nel vuoto dal ponte di Vidor. Purtroppo, in questo folle gesto, ha coinvolto anche suo figlio, un bambino di un anno e mezzo, che ha tenuto in braccio mentre si lanciava nel fiume sottostante. Una scena raccapricciante, da brividi, che racconta un dramma che, indubbiamente, non può lasciare indifferente nessuno. Per la donna non c’è stato nulla da fare ed è spirata praticamente al momento del violento impatto, mentre il bimbo è miracolosamente sopravvissuto al salto dal ponte, ma i sanitari intervenuti sul posto l’hanno trovato ugualmente in condizioni gravissime, optando per il suo immediato trasferimento presso l’ospedale di Treviso, ove i medici stanno tuttora facendo quanto è nelle loro possibilità umane e scientifiche per strapparlo alla morte e dargli la possibilità di un futuro migliore rispetto a queste ultime, terribili ore vissute.

MADRE SI GETTA DA PONTE CON FIGLIO: ALLARME GIUNTO DAI PARENTI

La madre ha maturato nella prima serata di ieri la decisione di gettarsi dal ponte di Vidor insieme a suo figlio. Secondo quanto ricostruito dagli organi di informazione locale, essa sarebbe uscita di casa intorno alle 20 e da quel momento non ha più fatto avere a nessuno sue notizie, tanto che a insospettirsi, preoccuparsi e lanciare successivamente l’allarme sarebbero stati alcuni suoi parenti, che aspettavano il suo arrivo in serata. Le forze dell’ordine, a quel punto, hanno avviato immediatamente le ricerche, rinvenendo l’autoveicolo della donna parcheggiato nelle immediate vicinanze del ponte. Da quel momento, il collegamento è stato immediato, con alcuni testimoni che avrebbero detto di avere visto la mamma scendere con il suo bimbo in braccio dalla vettura e allontanarsi. Così, sono giunti in loco anche i vigili del fuoco, che si sono calati sul greto fluviale, imbattendosi nel corpo esanime della trentunenne, accanto al quale giaceva il figlioletto, ancora vivo, ma in condizioni disperate. I sanitari del 118 l’hanno pertanto trasportato al nosocomio trevigiano, dove il piccolo tuttora lotta contro la morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA