Maguire, arrestato capitano Manchester United/ Rissa a Mykonos: “ha tentato la fuga”

- Matteo Fantozzi

Maguire arrestato, il capitano del Manchester United è stato protagonista di una rissa a Mykonos e poi è stato fermato dalle forze dell’ordine.

Sterling Maguire Manchester City United lapresse 2020 640x300
Maguire (Foto LaPresse)

Harry Maguire, capitano del Manchester United, è stato arrestato in Grecia dove era in vacanza. È stato protagonista di una rissa al di fuori di una discoteca di Mykonos. I Red Devils hanno rilasciato un breve comunicato per specificare: “Siamo a conoscenza di un presunto incidente che ha coinvolto Harry Maguire a Mykonos. Sono stati presi contatti col calciatore che sta pienamente collaborando con le autorità greche”. Le accuse di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, al difensore oltre che ad altri sospettati, sembrano però portare verso un’altra strada. La Gazzetta dello sport evidenzia come quattro poliziotti siano usciti lievemente feriti dalla rissa.

Maguire arrestato, ora cosa rischia?

Secondo quanto riportato dall’agenzia statale greca Ana l’arresto di Harry Maguire, calciatore del Manchester United, è arrivata alla fine di una lunga rissa fuori da un bar a Mykonos. Pare che il difensore sia stato fermato insieme a suo fratello e a un loro amico dalle forze dell’ordine. Un agente di polizia ha sottolineato: “Tre uomini britannici arrestati tra cui un calciatore”. Quando è stato chiesto ai tre di andare in commissariato questi hanno tentato la fuga. Saranno costretti nella giornata di oggi a comparire davanti a un procuratore di Syros anche se non si sa bene al momento cosa possa accadere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA