Malika Ayane: “spettacolo importante come il calcio”/ “Concerti? Serve una soluzione”

- Stella Dibenedetto

Malika Ayane lancia un appello per far ripartire il mondo dello spettacolo e i concerti dal vivo: “sono importanti come il calcio, serve una soluzione”.

Malika Ayane
Malika Ayane nella giuria di X Factor 13

L’emergenza coronavirus ha fermato totalmente il mondo dello spettacolo, in particolare il mondo della musica. Se le trasmissioni tv stanno lentamente ripartendo, seppur senza pubblico in studio, tutto tace per quanto riguarda gli spettacoli live. L’estate 2020 avrebbe portato in giro per l’Italia tantissimi artisti sia italiani che stranieri che avrebbero infiammato gli stadi italiani con la loro musica. Oggi, però, sui concerti c’è un grande punto interrogativo. Non si sa, infatti, quando sarà possibile tornare a fare concerti. A lanciare l’allarme affinchè si trovi al più presto una soluzione per tutti quei lavoratori che, con la sospensione dei concerti, si ritrovano a casa, è Malika Ayane che chiede di trovare una strada per far ripartire al più presto anche il mondo dello spettacolo, esattamente come si sta facendo con il calcio unendosi così all’appello già lanciato da altri colleghi come Tiziano Ferro e Laura Pausini.

MALIKA AYANE: “SERVE UNA SOLUZIONE PER IL MONDO DELLO SPETTACOLO”

Ai microfoni di Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Malika Ayane parla della difficile situazione che sta vivendo anche il mondo dello spettacolo a causa del coronavirus. “Il calcio è importante per l’economia italiana ma lo spettacolo non è da meno. Spero che al più presto si trovi una soluzione, prima di tutto per sostenere quei lavoratori che non hanno nessun diritto. Prima riusciamo a trovare una soluzione per i concerti, prima riusciamo a reintegrare queste persone al lavoro”, ha detto la cantante. Di fronte alla possibilità di tornare a fare concerti con il pubblico seduto a distanza di sicurezza, la cantante, infine, dice: “Se serve a ricominciare in qualche modo bisognerà partire. D’altra parte è capitato a tutti gli artisti di avere una platea a macchia di leopardo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA