Maltempo Napoli: allerta meteo e nubifragi/ Video, albergo evacuato e Procida isolata

- Niccolò Magnani

Maltempo a Napoli, allerta meteo per vento e nubifragi: ieri la bomba d’acqua (video), oggi emergenza a Giugliano e Procida, completamente isolata

Maltempo a Napoli
Maltempo e mareggiata a Napoli (LaPresse)

Non è la principale allerta meteo nazionale, eppure Napoli e la Campania stanno vivendo lo stesso incubo maltempo dopo il bollettino della Protezione Civile che dava come allerta “gialla” la situazione per ieri e oggi nell’intera area partenopea. Il vento e i nubifragi – non da ultima la “bomba d’acqua” abbattutasi su Napoli ieri pomeriggio, con strade diventate come fiume esattamente come visto a Matera pochi giorni fa – stanno rendendo la situazione piuttosto complessa nel capoluogo della Campania: non bastava l’Arno a Firenze, il caos a Roma e l’emergenza totale di Venezia sommersa dall’acqua alta, anche Napoli vive ore di disagi con la città e la provincia devastate dal passaggio dell’ennesima ondata di maltempo. Il circolo Canottieri di Napoli è stato letteralmente distrutto dalla “bomba d’acqua” di ieri, mentre una mareggiata ha interessato e danneggiato la scogliera esterna: danni sul litorale campano per edifici e banche pescherecci. Intanto anche l’ultimo bollettino della Protezione Civile non lascia molte “speranze” per le prossime ore: «forti raffiche di vento, annuvolamenti, temporali sparsi e un’allerta meteo gialla che continua fino alle 20 di stasera».

MALTEMPO NAPOLI, PROCIDA ISOLATA

Giugliano, Procida, Villa Literno, Capua, Pignataro Maggiore, Castel Volturno, Santa Maria la Fossa, Sessa Aurunca e Mondragone: sono questi, assieme ad alcuni quartieri centrali di Napoli, a soffrire le maggiori criticità di questa eccezionale ondata di maltempo. L’allerta meteo continua non lascia scampo: a Giugliano la Protezione Civile è intervenuta direttamente per allagamenti, mentre sei persone sono state evacuate dall’albergo Anicrè, in via Circumvallazione esterna, sul Lago Patria. Come riporta l’Ansa Campania, difficoltà di deflusso delle acque vengono segnalate nella zona della foce dei Regi Lagni a Castel Volturno (Caserta) mentre «pesanti disagi si registrano, oltre che in diverse aree di Napoli, anche nei comuni a nord del capoluogo come Marano e Quarto e in altri centri dell’area flegrea». L’isola di Procida è al momento isolata visto il blocco totale di tutti i collegamenti marittimi, mentre Ischia resta collegata al momento da un’unica nave da e per Pozzuoli. Allarme anche sul fronte agricoltura, con il direttore di Coldiretti Caserta Giuseppe Miselli che fa sapere «Gli agricoltori – dichiara Giuseppe Miselli, direttore di Coldiretti Caserta – evidenziano una situazione resa ancora più drammatica dallo straripamento dei canali di irrigazione, in assenza di lavori di pulizia per rimuovere le ostruzioni e favorire il deflusso delle acque. Stiamo lavorando senza sosta per dare sostegno alle imprese».



© RIPRODUZIONE RISERVATA