Torino, grandinata da record: video/ Morto 65enne: trovato senza vita nelle campagne

- Emanuela Longo

Torino, il maltempo che si è abbattuto ieri ha provocato un morto: un signore di 65 anni.

maltempo torino twitter
Maltempo a Torino (Foto Twitter)

Il maltempo violentissimo che si è abbattuto nella giornata di ieri nella provincia di Torino ha purtroppo provocato una vittima. Il 65enne signore di cui vi abbiamo raccontato nel focus qui sotto, è stato ritrovato senza vita in quel di Villarfocchiardo, nel torinese. L’uomo era uscito di casa ieri pomeriggio per andare a cercare gli occhiali che aveva perso nelle campagne locali mentre stava raccogliendo funghi, ma non ha fatto più ritorno nella propria abitazione. E’ questo il tragico bilancio di una giornata di caos e disagi per i torinesi, a causa del maltempo che ha provocato una grandinata record che ha lasciato un tappeto di ghiaccio sulle strade alto fino a quaranta centimetri, quasi come fosse neve. In tilt la circolazione stradale e sono stati numerosi gli alberi abbattuti dal vento e dalla forza delle piogge. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco anche in aiuto ai cittadini che segnalavano allagamenti ai piani terra delle proprie abitazioni o nelle cantine. In generale la perturbazione si è abbattuta su tutto il Piemonte, e dalle prime ore di stamane si è spostata sulla Lombardia, dove sono in corso acquazzoni in gran parte delle province, a cominciare da Milano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TORINO, GRANDINATA DA RECORD: VIDEO

Disagi nella giornata di ieri a Torino, dopo che un acquazzone si è abbattuto violentemente sul capoluogo piemontese, portando grandine e causando numerosi allagamenti e incidenti. Tutta colpa di una perturbazione atlantica che si è abbattuta da ieri sul nord-ovest della nostra penisola, e che proseguirà anche nelle prossime ore, visto che l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, l’Arpa, ha diramato un’allerta gialla sul medio-alto Piemonte fino a domani. Nubifragio che ha provocato anche un disperso; dalla serata di ieri, infatti, non si trova più un uomo di 65 anni che è uscito di casa nella zona di Villarfocchiardo, alla ricerca dei suoi occhiali che la serata prima aveva lasciato in campagna. Sulle sue tracce vi sono gli uomini del soccorso alpino e quelli dello speleologico piemontese, ma durante questa notte le ricerchesi sono interrotte per ricominciare stamane all’alba. A dare l’allarme sono stati i famigliari, che non vedendo più rientrare il proprio caro hanno appunto deciso di avvisare le forze dell’ordine. Numerose le famiglie che sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni a causa di infiltrazioni d’acqua, e sono diversi anche gli alberi caduti a causa del vento o che risultano pericolanti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TORINO, 40 CM DI GRANDINE

Un’ondata di maltempo si è abbattuta oggi su Torino, dove nel pomeriggio è stato registrato un violento nubifragio accompagnato da grandine e forti raffiche di vento. Secondo gli esperti meteo, spiega SkyTg24, si tratta della conseguenza diretta della perturbazione di origine atlantica che si sta abbattendo sul Piemonte portando con sé una scia di instabilità. Le previsioni anche per la giornata di domani sono tutt’altro che rassicuranti, basti pensare che per sabato 22 giugno l’Arpa, ovvero l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, ha emanato una allerta gialla sul medio-alto Piemonte. Tornando alla situazione di oggi, sono molteplici i disagi registrati nell’intera Regione, ed in particolare nel capoluogo dove il traffico è andato letteralmente in tilt. Il violento nubifragio ha infatti provocato numerosi allagamenti e, a causa delle raffiche di vento non sono mancate le pericolose cadute di alberi. Sul piano della viabilità, il sottopasso di corso Regina Margherita, all’altezza di Porta Palazzo, è stato chiuso al traffico in quanto allagato. In corso Cairoli si sono formate lunghe code. A destare preoccupazione anche la caduta di un albero in corso Re Umberto.

MALTEMPO TORINO: VIOLENTO NUBIFRAGIO, I DISAGI

La situazione maltempo a Torino e sull’intera Regione Piemonte non è semplice. In queste ore in cui si è abbattuto un forte temporale, infatti, sono stati numerosi gli interventi di Protezione civile, Vigili del fuoco e agenti della Polizia municipale. Gravi disagi si sono verificati anche a San Mauro, comune alle porte di Torino, dove sono stati segnalati molteplici garage allagati a causa del maltempo. Allagati anche i garage del comando della polizia municipale, inaugurato solo nel 2016: qui si sono accumulati oltre 40 centimetri di grandine. La situazione meteo è attualmente monitorata dagli esperti che tuttavia non prevedono nulla di buono neppure per la giornata di domani. L’instabilità, infatti, è destinata a proseguire con temporali che potrebbero interessare la Val Padana. Possibili localmente grandinate di forte intensità. A Torino è previsto al mattino tempo nuvoloso con peggioramento nel pomeriggio quando potrebbero verificarsi nuovi rovesci, per poi portare a schiarite in serata. La minima sfiorerà i 16 gradi mentre la massima non andrà oltre i 24 gradi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA