MALTESE IL ROMANZO DEL COMMISSARIO/ Anticipazioni 1-8 aprile: la proposta del sindaco

- Morgan K. Barraco

Maltese Il Romanzo del Commissario, anticipazioni puntate 8 e 1 aprile 2020, su Rai 2. Il protagonista rifiuterà di prendere il posto di Saura

Maltese - Il Romanzo del Commissario
Maltese - Il romanzo del commissario, in replica su Rai 2

MALTESE IL ROMANZO DEL COMMISSARIO ANTICIPAZIONI PUNTATA 8 APRILE 2020

Le anticipazioni della puntata dell’8 aprile di Maltese il Romanzo del Commissario ci parlano anche della proposta del sindaco al “nostro” protagonista. Questi gli chiederà, durante una serata di gala, di prendere il posto di Saura quando andrà in pensiero. Sarà addirittura messa in mezzo Giulia Melendez per cercare di convincerlo, cosa però che non sarà facile. Maltese infatti appare irremovibile nella sua decisione di dire di no, testardo e sempre molto attento a non andare incontro a idee contrarie alle sue. Sarà pericoloso un attacco all’interno dell’aeroporto della Valle del Belice dove lavorano proprio il sindaco, i Consalvo e il senatore Melendez. Quest’ultimi alzerà la voce, ucciso dagli uomini mandati da Alessio Leone. Scorrerà del sangue e non sarà questo l’unico omicidio. (agg. di Matteo Fantozzi)

CHI HA UCCISO RENDA?

Maltese il Romanzo del Commissario tornerà in onda con la terza puntata tra una settimana, quando il calendario ci dirà 8 aprile 2020. Sarà importante cercare di capire cosa è successo a Renda. Il medico legale si accorgerà dall’autopsia che si tratta di un omicidio. Leonci intanto incontrerà Maltese proprio per cercare di capire cosa sta accadendo. Tra le scoperte incredibili che si faranno c’è quella legata al fatto che il padre del Commissario aveva una perizia molto simile a quella di Renda con una morte classificata come apparente omicidio, 20 anni prima, ma che lasciava liberi a moltissime interpretazioni. Sarà dunque costretto a tornare sui propri passi per cercare di scoprire perché c’è questo particolare collegamento con la sua storia personale e con questo episodio che esce fuori dal passato. (agg. di Matteo Fantozzi)

MALTESE IL ROMANZO DEL COMMISSARIO ANTICIPAZIONI DELL’1 APRILE 2020

Un omicidio a stampo mafioso prende il sopravvento della serie Maltese il Romanzo del Commissario in onda stasera, 1 aprile 2020, su Rai 1 con la sua seconda puntata. La morte di Gianni, amico del nostro protagonista, ha aperto la miniserie e ci porterà fino alla sua conclusione con tanti punti interrogativi. Un’organizzazione mafiosa si muove dietro le quinte e sta conquistando il paese, ma le istituzioni sembrano bloccate forse anche per la paura di trovarsi di fronte a ulteriori problemi. Scopriremo oggi poi il motivo per cui il Maltese ha deciso di lasciare Trapani tanti anni prima, dove ora è tornato e si trova a svolgere il ruolo di capo della questura della sua città. Staremo a vedere se le evoluzioni sul caso dell’omicidio di Gianni avranno dei risvolti già da oggi o se dovremmo aspettare le prossime puntate. (agg. di Matteo Fantozzi)

UNA PESANTE EREDITÀ

Il momento centrale della seconda puntata de Maltese il Romanzo del Commissario vedrà passare tra le mani del personaggio interpretato da Kim Rossi Stuart un testimone molto scomodo. Tornato a Trapani, dopo vent’anni di assenza, il nostro protagonista sarà costretto a confrontarsi con una dura prova quella di non far rimpiangere il suo amico Gianni. Quest’ultimo gli ha lasciato infatti il ruolo di commissario capo della questura di Trapani. La morte dello stesso ha sconvolto il protagonista che sarà costretto a indagare su una serie di casi tra di loro collegati e che apparentemente sembravano del tutto trascurabili. Gianni a lungo aveva indagato prima di essere brutalmente ucciso e proprio per questo Maltese non dovrà assolutamente lasciare nulla di intentato. Staremo a vedere cosa accadrà. (agg. di Matteo Fantozzi)

 DARIO TROVA UNA PROVA?

Nella prima serata di Rai 2 di oggi, mercoledì 1 aprile 2020, andrà in onda il secondo episodio di Maltese Il Romanzo del Commissario, in replica. Vediamone la trama:

EPISODIO 2 – Dario non si arrende. E’ sicuro di essere sulla pista giusta e intende continuare a indagare, anche se tutto sembra mettergli un freno. Il Commissario infatti si chiede se Natalina sia fuggita con qualcuno oppure se avesse un altro amante, ma il padre giura di non saperne nulla. Nonostante questo, Dario decide di mettere sotto torchio la sorella Concetta: dopo varie resistenze, la ragazza confessa che Natalina aveva a cuore un pugile, un certo Carmine, un poliziotto. Anche Elisa e Mario continuano ad indagare: sarà la fotografa a trovare una prova che conferma come la morte di Peralta sia stata ordinata dalla mafia. Dario non si arrende e decide di approfondire tutti i vecchi casi di Gianni, dando priorità a tutti i più piccoli, sicuro che possa nascondersi una verità che finora gli è sfuggita. Le resistenze della squadra però non mancano, oltre che quelle dei piani alti. Maltese deve ancora dimostrare ai suoi fedelissimi di essere il degno successore di chi lo ha preceduto in quell’incarico.

MALTESE IL ROMANZO DEL COMMISSARIO, DOVE SIAMO RIMASTI

Ecco dove siamo arrivati la scorsa settimana nella fiction Maltese – Il Romanzo del Commissario: Dario Maltese (Kim Rossi Stuart) ha lasciato la sua Trapani ormai da diversi anni, da quando il padre ha deciso di togliersi la vita. Si è trasferito a Roma e ha fatto carriera nella Narcotici, ma il matrimonio dell’amico Gianni Peralta (Claudio Castrogiovanni) lo spinge a fare ritorno in Sicilia. In treno conosce Elisa (Rike Schmid), una fotografa del posto, e compagna del giornalista Mauro (Francesco Scianna). Prima della cerimonia, Maltese si accorge della presenza di due uomini a bordo di una moto, che in poco tempo uccidono Gianni e la futura moglie Mariangela, in stato interessante. Prima di esalare l’ultimo respinto, Gianni riferisce all’amico di dover guardare nel suo schedario, dove trova una loro foto, scattata qualche anno prima. Dario alla fine accetta la richiesta del padre di Gianni e chiede il trasferimento a Trapani per indagare sul suo delitto. Trova poi la moto dei due sicari, abbandonata e bruciata, ed inizia a ipotizzare che il delitto sia legato allamafia. Intanto la stampa inizia a rumoreggiare sul tradimento di Gianni alle spalle della fidanzata: Maltese scopre che si tratta di Santina Spatuzza, l’ex fidanzata dell’informatore di Peralta, Nicolò Miceli.

La donna rivela che quest’ultimo avrebbe scoperto la loro relazione e avrebbe minacciato di uccidere il vecchio Commissario. Dario non è convinto della versione della Spatuzza, anche se tutto sembra confermarla. La madre di Miceli alla fine gli rivela che negli ultimi tempi l’uomo le aveva inviato diversi regali, comprati forse con i soldi legati ad un favore. Quella sera, Dario nota per l’ennesima volta un aereo sorvolare la sua zona e decide di seguire un uomo che scende dal velivolo: arriva così ad un ristorante, in cui Miceli cena con i potenti della città. Fra questi il senatore Melendez e il Sindaco trapanese, Scirà. In seguito, Miceli viene arrestato e si dichiara innocente, ma Maltese è sicuro che qualcuno stia cercando di confodere le acque. Anche se nel suo rifugio viene ritrovata la pistola con cui è stato freddato Peralta, Dario è convinto che qualcuno lo abbia pagato per fare da capro espiatorio e confessare un omicidio che non ha mai commesso. Miceli rivela alla fine di ave chiesto a Peralta di proteggerlo, visto che qualcuno aveva scoperto il suo ruolo di informatore. Quando anche Natalina scompare, il mistero si infittisce. Con l’aiuto di Elisa e Mario, il Commissario scopre che chi ha fatto la soffiata sulla relazione fra Gianni e la Spatuzza aveva le mani sporche di grasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA