Maneskin, sosia in pubblicità mozzarella Lettonia/ Clamoroso “tarocco pubblicitario”

- Alessandro Nidi

I sosia dei Maneskin protagonisti della pubblicità di una mozzarella in Lettonia: fake commerciale, la band può chiedere il risarcimento danni

Maneskin mozzarella Lettonia 640x300
Sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella in Lettonia (foto: Reddit)

I Maneskin, vincitori dell’Eurovision Song Contest 2021 e del Festival di Sanremo con la loro “Zitti e buoni”, sono ormai autentiche icone a livello internazionale: prova ne è il clamoroso fake proveniente dalla Lettonia, in cui alcuni evidenti sosia della rock band nostrana pubblicizzano una mozzarella. Le foto che stanno circolando sul web in queste ore sono difficili da commentare, anche perché, al di là di abbigliamento e trucco, il Damiano David del Baltico non è così somigliante all’originale, mentre Ethan Torchio, Victoria De Angelis e Thomas Raggi si avvicinano già un po’ di più alle loro versioni madri.

Ma per quale motivo un’azienda lettone ha dovuto usare il volto dei Maneskin (anzi: pseudo-Maneskin) per rilanciare mediaticamente un suo prodotto? Semplice: intanto per sfruttare l’ondata di popolarità generata dai nostri connazionali, grazie al successo ottenuto in occasione del contest canoro continentale, ma anche e soprattutto per sottolineare il legame tra il nostro Paese, rappresentato appunto dalla band, e la mozzarella, prodotto tipico dello Stivale e ingrediente fondamentale della pizza made in Napoli.

MANESKIN, SOSIA IN PUBBLICITÀ MOZZARELLA LETTONIA: “POSSONO CHIEDERE RISARCIMENTO”

In particolare, lo slogan della pubblicità dei sosia dei Maneskin legata alla mozzarella prodotta in Lettonia, recita: “Tik labi ka italija frormagia mokarellas siers padara visu labaku!…. pat saldetu picu” (“La mozzarella Formagia buona come quella italiana rende tutto speciale!…. Anche la pizza surgelata”). Come sottolineato da Davide Ciliberti, spin doctor del gruppo di comunicazione Purple & Noise, ai microfoni dell’agenzia Adnkronos, questa è “l’apoteosi del tarocco pubblicitario. Un’immagine che in un colpo solo mistifica la nostra mozzarella, la nostra pizza e la band italiana del momento nel mondo, ovvero i Maneskin, che da un lato possono – magra consolazione – compiacersi di essere davvero un fenomeno internazionale”.

Tuttavia, secondo quanto riferito all’agenzia dall’avvocato Margherita Cera (Rodl & Partner), i Maneskin possono certamente agire per chiedere la rimozione della loro immagine dalla campagna pubblicitaria, nonché il risarcimento del danno per utilizzazione non autorizzata della loro immagine, nell’ambito, tra l’altro, di una pratica commerciale scorretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA