Manuali di bestemmie con il bonus cultura/ Amazon nel mirino “vergognosa schifezza!”

- Emanuela Longo

Con il bonus cultura, tanti manuali di bestemmie in vendita su Amazon: e c’è anche un volume al primo posto nella categoria “Satira”, utenti in rivolta (ma non tutti)

manuali bestemmie amazon 640x300
Libri sulle bestemmie da Amazon

Grazie al bonus cultura, su Amazon è possibile acquistare svariati manuali, tra cui anche uno (e più) di bestemmie. Sono numerosi i volumi dai titoli (e non solo) alquanto discutibili e che, come rammenta Il Mattino nell’edizione online, godono degli incentivi del governo. Su Amazon certamente si tende a fare molta confusione al punto da confondere la blasfemia e inserirla nella categoria “satira”. Addirittura il libro “Raccolta delle migliori bestemmie di sempre” è finito al primo posto della categoria satira sul celebre colosso dell’e-commerce, ma a tallonarlo ci pensa anche il gettonato “Il grande libro della Bestemmia”. La vera anomalia consiste però nel fatto che tali volumi rientrino al pari di molti altri tra quelli acquistabili con i Bonus Cultura e i Bonus Carta del Docente. Ciascuno di questi discutibili volumi dedicati al meglio della bestemmia sono inoltre affiancati da una descrizione certosina e da far rabbrividire: “Vuoi diventare un perfetto miscredente? Questo è il libro che fa per te! Grazia il Signore bestemmiandolo al meglio, compra questo libro!”.

MANUALI DI BESTEMMIE CON IL BONUS CULTURA IN VENDITA SU AMAZON

Molti utenti Amazon che hanno acquistato i manuali sulla bestemmia consigliati dallo store hanno evidentemente soddisfatto le loro esigenze di lettura, ma sono comunque numerosi coloro che ritengono che Amazon non faccia affatto una bella figura nel vendere simili volumi. “Una vergognosa schifezza”, tuona infatti un utente indignato. Non mancano poi quelli delusi dopo l’acquisto: “Soldi buttati, una perdita di soldi”, scrive nella sua recensione pubblica un altro acquirente, “mio figlio ne sa di più e più articolate, è solo un elenco di parole a caso messe davanti al Signore ecc.”. In merito alle polemiche sul fatto che Amazon abbia messo in vendita prodotti di dubbio gusto ma acquistabili grazie al bonus cultura, già in passato non erano mancate. Ma per il colosso dell’e-commerce sembra tutto lecito, esattamente come accadde qualche tempo fa quando inserì nel bonus anche la possibilità di acquistare altri oggetti, dalle tazzine da caffè ai giochi, passando per le trousse di trucco, salvo poi correggere il tiro. Certamente dovrebbe essere il Ministero dell’Istruzione, fa notare Il Messaggero, a definire meglio i prodotti utili all’apprendimento o all’educazione. Vero è che su Amazon non si trovano solo manuali di bestemmie ma anche manuali su come smettere di bestemmiare scritto da un sedicente prelato ma come per i precedenti irride la blasfemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA